‘Resident Evil 2’, recensione del gioco firmato Capcom

Resident Evil

Abbiamo recensito l’attesissimo ‘Resident Evil 2’

Era uno dei giochi più attesi di quest’anno, che è cominciato col botto: si tratta di ‘Resident Evil 2’, il prodotto sviluppato e pubblicato dal colosso giapponese Capcom.

Il gioco è disponibile per le piattaforme Playstation 4, Xbox One e per pc; qui di seguito lo andiamo ad analizzare e gli abbiamo dedicato una bella recensione.

Analisi del gioco ‘Resident Evil 2’ per Playstation 4

Nel 1998 il gioco ha fatto la storia del Playstation come una delle uscite più vendute e famose di tutti i tempi, riuscendo a creare una vera e propria saga seguita da milioni di persone a livello internazionale. Questo però è molto più di un remake, ma una sfida pesante e affascinante che è stata vinta da Capcom a pieni voti. Non era facile far rivivere ai vecchi fan e gamer le stesse emozioni vissute con la ‘vecchia versione’ del disco in questione e pensiamo fosse questo l’obiettivo dell’azienda sviluppatrice.

Questo survival horror vive quindi la sua versione 2.0, dove l’azione non è mai dominante a scapito di una vasta sequenza di enigmi da risolvere per poter procedere con la trama. I due protagonisti sono sempre il giovane poliziotto Leon Kennedy e Claire Redfield, che si incontrano per la prima volta in una stazione di servizio della cittadina di Raccoon City dove gli zombie ormai comandano la zona. Si rivedono quindi gli stessi scenari  del precedente volume, anche se alcuni luoghi sono del tutto inediti. Ma non solo le persone sono state zombizzate: nel nostro cammino troveremo numerosi animali diventati veri e propri mutanti che dovremo abbattere senza pietà. Inutile dire che tutto ciò è stato causato dalla Umbrella Corporation, che ha rilasciato il virus mortale che non dà speranza a chi viene infettato o morsicato da un mutante.

Le strade di Leon e Claire a seguito di una violentissima esplosione si separano, per poi rincontrarsi nuovamente per sfuggire al duro destino che li aspetta e scappare da Raccoon City. Potremo decidere con chi dei due protagonisti iniziare il gioco, per poi riviverlo con aspetti leggermente diversi di ambientazione e trama con l’altro. Una ‘operazione nostalgia’ promossa alla grande, in quanto si tratta di un titolo assolutamente imperdibile per tutti i gamers; il nostro voto è un bel 10/10.

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram