I grillini votano ‘No’ al processo a Salvini. E secondo Travaglio è perché sono diventati tutti berlusconiani 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:58

I grillini votano ‘No’ al processo a Salvini. E secondo Travaglio è perché sono diventati tutti berlusconiani 

 

 

 

Travaglio: “Cinque stelle e il virus del berlusconismo”

Alla fine la vexata quaestio del voto sulla piattaforma Rousseau per decidere la sorte di Salvini sul caso Diciotti si è sgonfiata come una bolla di sapone. Il 59% delle persone che hanno votato online sulla piattaforma grillina hanno votato per il No. Quindi nessuna autorizzazione a procedere al processo da parte del M5S. 

“Gli elettori non sapevano nulla di quel processo”

Secondo Marco Travaglio, direttore de Il Fatto Quotidiano, questo è un male. “Siccome qualcuno aveva evocato il primo referendum processuale della storia, quello indetto da Ponzio Pilato fra Gesù e Barabba, possiamo tranquillamente dire che qui mancava Gesù. Ma ha rivinto Barabba” chiosa il direttore, che si scaglia contro i cinque stelle ed il supposto “virus del berlusconismo”.

Berlusconi? Cosa c’entra Berlusconi? Si può legittimamente pensare che gli elettori grillini non avessero interesse a decretare la prematura fine del governo votando a favore della sconclusionata indagine su Salvini. Ma per Travaglio invece c’è un virus profondo nelle viscere del movimento.

E dal populismo si arriva all’anti-populismo: “Quando si chiede al ‘popolo’di pronunciarsi non su questioni di principio, ma su casi penali dei quali non sa nulla, la risposta che arriva di solito è sbagliata” dice Travaglio. 

“Il virus del berlusconismo ha infettato i cinque stelle”

Secondo Travaglio, questo è perché i grillini sono diventati mezzi berlusconiani. Ne è sicuro: nessun dubbio, il movimento non è più quello di una volta. Addirittura, secondo il direttore, se il quesito fosse stato posto meglio, avrebbero vinto i Sì all’autorizzazione a procedere nei confronti di Salvini.

“Certo, qualcuno avrebbe votato diversamente se il caso Diciotti fosse stato presentato sul blog in maniera corretta e veritiera, e non nel modo menzognero e truffaldino studiato apposta per subornare gli iscritti (il No per il Sì al processo, e viceversa; il quesito cambiato in corsa ieri mattina per blindare ancora meglio il Sì all’impunità; il sequestro di persona spacciato per un banale “ritardo nello sbarco”; l’invocazione del salvacondotto per “l’interesse dello Stato”, del tutto sconosciuto alla norma costituzionale, che consente il no al processo solo in caso di “interesse pubblico preminente”o“ costituzionalmente rilevante” dice Travaglio. Il quesito in realtà è (era) di una semplicità quasi imbarazzante. Ma la riflessione di Travaglio è più profonda: cosa è oggi il M5S, cosa è mai stato, cosa sarà?

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram