Enrico Mentana pubblica su Facebook l’indirizzo dei genitori di Renzi, poi rimuove e si scusa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:15

Mentana pubblica su Facebook l’indirizzo dei genitori di Renzi, poi rimuove e si scusa

Mentana pubblica sui social l’indirizzo dei genitori di Renzi 

Clamoroso (e grave) errore per Enrico Mentana, direttore di La7, che nel commentare la vicenda dell’arresto dei genitori di Renzi – prendendo le loro difese – ha pubblicato il loro indirizzo online. 

Mentana, commentando l’arresto dei genitori di Renzi (Tiziano Renzi e Laura Bovoli) per bancarotta fraudolenta ed emissione di fatture false, ha anche pubblicato sui social la fotografia dell’ordinanza di arresto dei genitori dell’ex premier. 

L’ordinanza del Gip che dispone l’applicazione delle misure cautelari di custodia personale, in questo caso agli arresti domiciliari, contiene ovviamente anche i dati personali dei soggetti che la subiscono. In particolare, oltre a nome e cognome e nome e indirizzo dello studio degli avvocati di fiducia dei coniugi Renzi, risultavano in bella vista anche gli indirizzi di domicilio e residenza della coppia. 

I dati sensibili dei Renzi sui social per un’ora 

I dati sensibili sono rimasti esposti sui social network, alla portata di tutti, per oltre un’ora. I dati sensibili infatti non erano stati oscurati. Un errore molto grave, dato che erano indicati gli indirizzi di residenza e domicilio dei genitori dell’ex premier. 

Ben un’ora dopo i fatti, Mentana si è reso conto di quanto aveva fatto ed ha rimosso l’articolo e la fotografia. 

“Per molti minuti (un’ora, ndr) nella foto del link – su cui non avevo visuale – sono apparsi gli indirizzi delle persone sottoposte al provvedimento giudiziario, ora doverosamente oscurati. Chiedo anche scusa personalmente” ha detto Mentana. Il post è stato ripubblicato senza indirizzi, censurato. 

Molte le critiche online per l’errore di Mentana. “Alla faccia della Privacy. Mo’ aspetta che me segno l’indirizzo dei domiciliari” commenta un utente. “Ma scherziamo? Non oscuriamo gli indirizzi di casa? Ma che roba è? Io sono allucinato” commenta un altro.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!