Neonato muore di broncopolmonite, i medici lo avevano dimesso dall’ospedale: si indaga

Un neonato è morto a Torino a causa di una polmonite non correttamente diagnosticata dai medici: la Procura indaga per omicidio colposo

Il referto con la diagnosi incriminata

Un bimbo di soli 20 giorni è morto lo scorso 2 Febbraio in seguito ad una broncopolmonite che i medici, in ospedale, non hanno saputo riconoscere. Il piccolo, portato dai genitori all’Ospedale torinese Maria Vittoria, aveva accusato forti attacchi di tosse. La diagnosi- errata- è stata di rinite. Dopo le dimissioni è accaduto il peggio. Le condizioni del neonato sono degenerate fino alla morte. La Procura di Torino ha aperto un’inchiesta per accertare l’esatta dinamica dei fatti. Per il momento l’accusa è di omicidio colposo a carico di ignoti.

Neonato viene dimesso dall’ospedale e muore di broncopolmonite, i fatti antecedenti il decesso

Si chiamava Giacinto ed era venuto alla luce soltanto a Gennaio il bimbo che, 20 giorni dopo la nascita, è morto a Torino a causa di una broncopolmonite. I genitori del piccolo, allarmati per le sue condizioni di salute (il neonato tossiva, accusava svenimenti e dormiva quasi per tutto il tempo), lo hanno portato presso l’Ospedale Maria Vittoria nella giornata del 31 Gennaio, ma qui i medici hanno sentenziato che Giacinto sarebbe guarito dopo delle sedute di aerosol. Secondo chi lo ha visitato, decretandone le dimissioni dalla struttura ospedaliera, il neonato era semplicemente affetto da un rinite e si sarebbe dovuto sottoporre a “lavaggi nasali, aerosol, umidificazione dell’ambiente, pasti frequenti e frazionati“, per poi essere visitato entro 48 ore dal suo medico curante.

Neonato viene dimesso dall’ospedale e muore di broncopolmonite, il decesso e l’autopsia

Il decesso si è verificato prima che ciò potesse avvenire: il 2 Febbraio Giacinto è nuovamente svenuto e i genitori si sono prontamente presentati in ospedale. Qui è avvenuto la morte del neonato e sul corpo del piccolo Giacinto è stata disposta l’autopsia. I risultati parlano chiaro: broncopolmonite ab ingestis e non rinite, come invece si può leggere sul referto medico (foto). Il virus che ha colpito il bambino è entrato in corpo insieme a del latte andato di traverso. La Procura di Torino ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti. Adesso saranno necessari altri controlli specifici per stabilire la correttezza della cura prescritta.

Neonato viene dimesso dall’ospedale e muore di broncopolmonite, i genitori: “Vogliamo solo giustizia”

Vogliamo solo giustizia. Stava male e così l’abbiamo portato al pronto soccorso. Ma l’hanno visitato, dimesso e gli hanno prescritto l’aeresol. Abbiamo fatto tutto ciò che ci è stato detto ma, la mattina del 2 febbraio, nostro figlio ha girato gli occhi, ha perso i sensi. Abbiamo chiamato il 118: i medici hanno cercato di rianimarlo per quasi un’ora. Poi l’hanno portato all’ospedale, ma quando siamo arrivati ci hanno detto che non ce l’aveva fatta. Ora continuiamo a guardare le sue foto: è tutto ciò che ci rimane“: così si sono espressi ai microfoni dei giornalisti i genitori del piccolo, un uomo di 40 anni e una donna di 29. Federico Milano ed Enzo Pellegrin sono i legali che assistono la coppia.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram