Scoperta scientifica potenzialmente clamorosa: nel DNA dello squalo bianco la cura al cancro?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 3:12

nel DNA dello squalo c'è la cura per il cancro?Un equipe di ricercatori ha trovato dei risultati potenzialmente clamorosi nella ricerca per la cura del cancro, esaminando il DNA dello squalo bianco.

Lo studio sul genoma dello squalo bianco condotto dal gruppo di studio del centro di ricerca Seas Foundation Shark (Nova Southeastern University, Florida), ha mostrato come le mutazioni genetiche avvenute nel corso dei secoli all’interno del dna dello squalo abbiano condotto alla stabilità del genoma. Tali mutazioni sarebbero artefici del rafforzamento della specie e l’avrebbero portata ad avere un’alta tolleranza a malattie legate all’invecchiamento ed al cancro.

Per tale motivo il dottor Mahmood Shivij, co-direttore dello studio, è convinto che lo studio del genoma dello squalo possa essere di grande utilità alla ricerca di una cura per il cancro e altre malattie legate all’invecchiamento. Nello spiegare la propria conclusione il ricercatore dice: “L’instabilità del genoma è un elemento chiave di quasi tutte le malattie legate all’invecchiamento”.

Il genoma dello squalo bianco potrebbe aiutare la ricerca per una cura contro il cancro

Comprendere come replicare la stabilità del genoma dello squalo bianco potrebbe essere la soluzione a diverse malattie. Se, infatti, i ricercatori riuscissero a capire come la natura ha ovviato all’instabilità del DNA potrebbero replicarne il risultato ed utilizzare questo bilanciamento come cura. Tornando ad illustrare i risultati della loro ricerca, come riportato su ‘Daily Star‘, il dottor Shivij dice: “Non solo abbiamo trovato un sorprendente numero di geni con genoma stabile che contenevano questi cambi adattativi, ma c’era anche un arricchimento di moltissimi di questi geni, dimostrazione di come sia importante per lo squalo questa messa a punto genetica”.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram