Va a letto e si sveglia con le ossa rotte. L’incredibile storia di Federico Carloni

federico carloni Va a letto e si sveglia con le ossa rotte. 

Ha dell’incredibile quanto accaduto a Federico Carloni, 39 anni, residente a Fano (PU), che alle 5 del mattino di giovedì scorso è stato trovato da sua madre mentre rantolava nel suo letto, in stato di incoscienza, con il cuscino sporco di sangue.

L’uomo, che è laureato in Economia e Commercio e svolge la professione di ragioniere nello studio di un commercialista, è stato soccorso dai sanitari che lo hanno messo su una barella e lo hanno trasportato all’ospedale della città marchigiana.

Il 39enne aveva tutte e due le spalle lussate e una frattura di un osso, l’acetabolo, che si trova nei pressi del bacino.

L’ipotesi più probabile è una crisi epilettica

Il dettaglio più assurdo è che Federico Carloni non ricorda assolutamente nulla, se non di essersi messo a letto alle 23 e di essersi alzato alle 2:30 circa per andare in bagno.

In un’intervista rilasciata al Resto del Carlino, il 39enne precisa di non aver mai fatto uso di droghe o di alcool, di non essere sonnambulo e di non aver tentato il suicidio (“Come potevo rientrare in camera in quelle condizioni?”).

L’ipotesi più probabile, come spiega lo stesso ragioniere, è che sia sopraggiunta una crisi epilettica: “A breve mi visiterà un neurologo per capire meglio cosa sia accaduto”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram