Metà tartaruga, metà serpente: rettile “alieno” costringe a porre un divieto di balneazione in Cina

rettile "alieno" costringe le autorità a porre un divieto di balneazione
(Screenshot Video)

La presenza di un rettile “alieno” nelle acque del lago di Bayoun, ha costretto le autorità locali a disporre un divieto di balneazione. Quelli che l’hanno visto sostengono che sia a metà tra un serpente ed una tartaruga.

Nei giorni scorsi si è diffusa la voce nel distretto di Ghuanzou che all’interno del lago che si trova nel parco del Bayoun era stato avvistato un essere mostruoso, un rettile “alieno” con la testa di un serpente e la coda di una tartaruga. La voce è stata confermata da alcuni pescatori che nelle ore successive hanno portato sulla barca la creatura (ne hanno pescate due) e si sono trovati contro ad un pesce molto violento.

La notizia dello strano animale si è diffusa nel web, dunque nel resto del mondo, quando qualcuno ha postato il video che mostra il momento in cui i pescatori affrontano il rettile alieno appena pescato. Dalle immagini è possibile vedere come la mostruosa creatura sia molto feroce e servano addirittura due persone per immobilizzarla e poterla misurare. I due esemplari pescati erano lunghi: il più grande 1.3 metri ed il più piccolo 0.9 metri

Divieto di balneazione a causa del rettile “alieno”

Appurata la presenza dell’animale nelle acque del lago, le autorità locali hanno disposto un divieto di balneazione per i turisti, avvertendoli della presenza dell’aggressivo animale. Gli esperti hanno spiegato che non si tratta di un’aberrazione o di essere mutante, bensì di un esemplare di luccio alligatore, grosso pesce d’acqua dolce che solitamente vive e caccia nei fiumi.

Secondo loro il predatore è arrivato nel lago dopo che sono state aperte le porte della diga. Il luccio alligatore non è un pericolo solo per i bagnanti, ma anche e soprattutto per le altre specie viventi nel lago, la presenza massiccia di questo predatore, infatti, è una seria minaccia per la sopravvivenza degli altri pesci.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram