Poliziotti minacciati a Tor Bella Monaca, i residenti tentano di impedire l’arresto di due romeni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:44

Gli agenti di Polizia si sono visti accerchiare da alcuni di residenti di Tor Bella Monaca che volevano impedire il compimento di alcuni arresti: il video è diventato virale

Attimi di forte tensione ieri pomeriggio a Tor Bella Monaca. Ci troviamo alla periferia di Roma e qui dei residenti hanno accerchiato con fare minaccioso alcuni agenti di Polizia che stavano cercando di eseguire due arresti ai danni di due persone di origini romene. Il tutto si è svolto nell’ambito di un’operazione antidroga che si è conclusa con l’arresto di quattro persone, con il sequestro di una pistola Smith Wesson calibro 38 special e di un grande quantitativo di sostanza stupefacente (1 kg e 300 grammi). I poliziotti sono riusciti a difendersi dall’accerchiamento soltanto mostrando le pistole d’ordinanza. Il momento di nervosismo tra agenti e abitanti è stato ripreso in un video che purtroppo è diventato virale: molti utenti lo avrebbero infatti usato per avversare apertamente le Forze dell’Ordine. La notizia è stata ripresa da diverse testate, come Repubblica, Il Messaggero e Adnkronos.

Poliziotti minacciati dai residenti a Tor Bella Monaca, quattro arresti alla periferia di Roma

Secondo quanto si apprende dalle notizie ufficiali, gli agenti di Polizia– intervenuti con due Volanti– hanno tentato di arrestare due cittadini rumeni di 24 anni (F.N.) e di 17 anni, ma i due sarebbero inizialmente riusciti a fuggire disperdendosi tra le strade di Tor Bella Monaca. La loro corsa è finita in Via dell’Archeologia. Qui, però, non si è potuto procedere ad un arresto immediato perché alcuni residenti hanno cercato di difendere i due ricercati minacciando apertamente gli agenti. I poliziotti sono stati accerchiati e grazie all’aiuto di rinforzi (arrivati nel frattempo) e alla pistola d’ordinanza, sono riusciti a far rientrare l’emergenza e ad arrestare i due indagati. Uno dei poliziotti è rimasto leggermente ferito durante la colluttazione avvenuta durante l’arresto dei due fuggitivi.

Poliziotti minacciati dai residenti a Tor Bella Monaca, scoperta della droga nascosta su un furgoncino

Ma non è finita qui. Una donna di 54 anni, originaria della Sardegna, è finita nel mirino degli agenti che ne hanno perquisito l’abitazione. La donna è la proprietaria della vettura che stava guidando il 24enne romeno poi tratto in arresto. Grazie ai cani dell’unità cinofila l’attenzione dei militari è caduta su un furgoncino parcheggiato nei pressi dell’abitazione della 54enne. Il furgone è stato aperto grazie ad uno dei tre mazzi di chiavi sequestrate alla figlia della donna, una giovane di 29 anni. All’interno del mezzo una sorpresa: 650 grammi di marijuana e la Wesson calibro 38 special. Madre e figlia sono state arrestate per spaccio in concorso. La 29enne ha subito anche una denuncia per ricettazione.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram