Coppia di pedofili potrebbe evitare il carcere: perse tutte le prove contro di loro

Una valigia contenente le prove contro due stupratori di bambini, autori di oltre 1000 abusi filmati su cd e dvd, è andata perduta.

La polizia avrebbe perso tutte le prove contro due pedofili che avrebbero violentato oltre trenta bambini complessivamente più di un migliaio di volte. E’ sconcertante quanto sta accadendo nell’ambito del caso che vede coinvolti Andreas V. di 56 anni ed il vicino di casa Mario S., 33 anni, pedofili senza scrupoli che avrebbero abusato dei bambini nelle loro case mobili presso il ranch Eichwald caravan park di Luegde. Ma i poliziotti tedeschi hanno annunciato che una valigia contenente oltre 155 cd e dvd per un ammontare di centinaia di Gb di prove concrete delle violenze sui bimbi, sarebbe scomparsa dalla stazione di polizia nel distretto di Lippe.

La valigia era nella stazione di polizia

Solo una parte di tali dati sono già stati esaminati: il ministro dell’interno dello stato tedesco del North Rhine-Westphalia, Herbert Reul, ha detto che i poliziotti non avrebbero fatto delle copie dei dati, come dovrebbe essere da prassi in casi simili. “Tutto questo mi lascia sbalordito – ha dichiarato Reul – è un disastro, un fallimento della polizia. Tali errori non devono mai accadere, alle vittime e alle loro famiglie posso solo dire che sono così dispiaciuto, mi scuso ancora per quanto accaduto”, si legge sul dailystar.

“Errori simili non devono mai accadere”

La scomparsa delle prove è stata notata solo il 30 gennaio ed il 20 dicembre la valigia era stata vista per l’ultima volta. Secondo Reul la stanza nella quale erano conservate le prove non sarebbe sufficientemente sicura e ha aggiunto di “non escludere nulla” quando gli è stato chiesto se le prove potrebbero essere state rubate di proposito o se semplicemente siano state perse. Fonti della polizia hanno rivelato che il numero delle giovani vittime identificate nel caso sarebbe di almeno 27-30 ragazze e di 4 ragazzi di età compresa tra 4 e 13 anni. Il numero di stupri supera i 1000 e molti sarebbero stati filmati dai due pedofili che li avrebbero poi diffusi sulla darknet. Andreas V. è inoltre sospettato di aver violentato la figlia adottiva e di averla anche usata come esca per attirare altri bambini nella sua abitazione.

Leggi NewNotizie.it, anche
su Google News

Segui NewNotizie.it
su Instagram