Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

La app che valuta la fedeltà al Partito. In Cina si fa largo la nuova propaganda

CONDIVIDI

app cina partito E’ stata già ribattezzata il nuovo “Libretto Rosso”, tanta è la sua diffusione (ed efficacia). 

Si tratta del nuovo strumento introdotto in Cina dal Partito Comunista Cinese (PCC), che vuole verificare la fedeltà degli abitanti della Repubblica Popolare. In sostanza stiamo parlando di un’applicazione, già attiva da diversi mesi, che si chiama “xuexi qiangguo”. Il significato non lascia spazio ad interpretazioni: il nome della app vuol dire infatti “studiare per rendere forte il paese”.

Molto probabilmente, il Partito vuole avvicinarsi maggiormente al suo popolo, in un periodo molto delicato per la Cina, anche per via delle crescenti tensioni con gli USA specialmente sul piano economico.

Con l’applicazione possibili molte attività

L’applicazione può servire anche ad aumentare il consenso popolare nei confronti del Presidente, Xi Jinping, che è ritenuto il terzo leader cinese più potente dopo Mao Zedong e Deng Xiaoping anche in seguito all’accentramento decisionale che ha operato nel corso del suo mandato.

Ai 90 milioni di iscritti al PCC è stato formalmente imposto di scaricare e installare l’applicazione: tramite essa, sarà possibile eseguire tutta una serie di operazioni, come ad esempio studiare la storia del Partito, ascoltare i discorsi del Presidente, leggere i quotidiani nazionali e anche chattare con altri utenti.

In base alle attività svolte, gli utenti ricevono dei punteggi, che stabiliranno la “fedeltà” al Partito Comunista Cinese e al Presidente.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram