Carlo e Diana, emerge quel retroscena su Michael Gove e sul paragone con Adolf Hitler

Michael Andrew Gove, politico e giornalista inglese, nel 1992 avrebbe deriso la principessa Diana e paragonato Carlo d’Inghilterra a Hitler

©Getty/Reuters

Sono passati 23 anni dal divorzio ufficiale tra il Principe Carlo e la Principessa Diana Spencer, e quasi altrettanti dalla morte di lei, eppure su quello che è stato uno dei matrimoni reali più infelici del secolo scorso non si è mai smesso di parlare. La vicenda è nota ed è stata sviscerata in tutte le salse: non si tratta d’altro se non che di un comunissimo triangolo amoroso. Lui, lei e l’altra. L’altra è Camilla Parker Bowles, che in realtà invece sarebbe la vera lei della coppia: la donna davvero desiderata da Carlo che per amor di protocollo dovette piegarsi e contrarsi un matrimonio di facciata. Ebbene, a 27 anni di distanza è emerso un retroscena a dir poco sgradevole su Diana e Carlo: le parole pronunciate nel 1992 dall’allora 25enne Michael Andrew Gove, giornalista ed ex Segretario di Stato per la Giustizia del Regno Unito (fonte Daily Star Online).

Michael Andrew Gove e le pesanti parole su Carlo e Diana, ecco cos’ha detto il giornalista

“(…) Abbiamo soggiornato a Balmoral da agosto a ottobre. Ero diventata secchissima, tanto che la gente mi diceva che mi si vedevano le ossa. Ero molto depressa e ho tentato di tagliarmi le vene con un rasoio. Poi sono tornata a Londra per curarmi“, e ancora “Quando ero incinta di 4 mesi mi sono buttata dalle scale, per cercare di attirare l’attenzione di mio marito, affinché mi ascoltasse (…)“. Questi alcuni drammatici estratti di alcune registrazioni, il cui contenuto è stato inserito nel libro “Diana. La sua vera storia” scritto da Andrew Morton, in cui la Principessa Diana raccontava in prima persona il dramma vissuto nel corso del suo matrimonio con Carlo: la bulimia e i tentativi di suicidio. Tutti atti che svelano il suo malessere e le pazzie commesse nella speranza di attirare l’attenzione del marito e di avere un po’ di quell’amore che aveva sempre cercato di ottenere. Invano. Su quei tentativi di suicidio si è espresso, nel 1992, anche il giornalista Michael Andrew Gove ma quello che ha detto per “A stab in The Darknon è affatto piaciuto.

Michael Andrew Gove e le pesanti parole su Carlo e Diana: “Carlo come Hitler. L’unica differenza? La moglie”

Parole pesantissime quelle pronunciate da Michael Andrew Gove nel 1992 contro Carlo e Diana. Il giornalista, ai tempi 25enne, paragonò il Principe Carlo ad Adolf Hitler. Entrambi erano concordi sull’esercizio del controllo delle masse, uno attraverso la contraccezione e l’altro attraverso lo sterminio. La differenza tra i due? La moglie di Hitler quando aveva tentato di suicidarsi ci era riuscita. Palese il riferimento (derisorio) verso i falliti tentativi di suicidio compiuti da Diana Spencer. Le parole di Gove, riemerse in queste ore dopo 27 anni di oblio, ha causato la furia degli utenti dei social contro Michael Andrew Gove. Tutti sono concordi nel sostenere la bassezza delle affermazioni del giornalista sui tentativi di suicidio commessi da Diana. Una fonte vicina a lui ha cercato di difenderlo sostenendo che l’allora 25enne Gove era appunto giovane ed irresponsabile.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram