La sfida impopulista: l’ex premier Paolo Gentiloni alla Feltrinelli di Genova spiega il suo manifesto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:49

Il 25 febbraio 2019 l’ex Premier Paolo Gentiloni, assieme all’ex ministro della difesa Roberta Pinotti, è stato intervistato dal direttore del Secolo XIX Luca Ubaldeschi presso la libreria Feltrinelli di Genova.

L’ex ministro degli esteri del governo Renzi, nonchè esponente della defunta Margherita, ha presentato il suo nuovo libro ‘La Sfida Impopulista: da dove partire per tornare a vincere‘, nella quale dice la sua sui movimenti xenofobi, populisti e sovranisti che stanno prendendo sempre più piede in tutto il territorio dell’Unione Europea.

Incalzati dalle pungenti domande del Dott. Ubaldeschi, Gentiloni e la senatrice genovese (cresciuta nel quartiere di Sampierdarena, uno dei più degradati della Superba) hanno risposto ai problemi che attanagliano il PD, un partito vittima delle sue stesse personalità, un mondo politico che è stato stravolto dall’avvento di Donald Trump e dalle elezioni del marzo 2019 che hanno visto la salita al potere dell’attuale governo giallo-verde, presieduto dall’Avv. Giuseppe Conte e dai due vice-premier Luigi di Maio (Movimento 5 stelle) e Matteo Salvini (Lega Nord), dando vita alla prima legislatura di chiaro stampo populista in Europa Occidentale.

Gentiloni e Pinotti hanno ripercorso la storia della U.E con i suoi errori e le sue vittorie, arrivando presto alla conclusione che non è più possibile pensare ad una Unione di Stati, ma bensì bisogna pensare ad un lavoro che durerà decenni e che porterà alla creazione di una “Super Potenza tranquilla“.

Di seguito una fotogallery dell’incontro

Filmati della conferenza: