Primarie PD, si vota anche all’estero: tra ‘Ristorante delle Poste’ e ‘Associazione Ciao’

tra il 'Ristorante delle Poste' e l'Associazione Ciao'Primarie PD: selezionati dagli iscritti i tre contendenti domenica 3 marzo si vota in piazza in Italia e anche all’estero.

Il risultato delle prime votazioni delle Primarie PD ha consegnato un dato per certi versi scontato, i veri due contendenti alla segreteria del Partito Democratico sono Nicola Zingaretti (attuale governatore del Lazio) che ha ottenuto il 49.1% dei voti e Maurizio Martina, segretario uscente che ha invece preso il 35.1% delle preferenze. Al terzo posto, l’ultimo utile per essere eletto definitivamente, si è posizionato Roberto Giacchetti, il quale però è decisamente più distanziato con l’11.3%.

I tre candidati saranno votati domenica 3 marzo da chiunque degli italiani desideri partecipare alla scelta del prossimo segretario del PD. Chiunque voglia prendere parte alle votazioni lo potrà fare recandosi ad uno dei 7000 gazebo o seggi allestiti all’interno delle sedi del PD presenti in tutta Italia. Il partito ha anche creato un sito apposito dove i votanti possono ricercare il proprio seggio di appartenenza per recarsi a botta sicura nel luogo giusto.

Primarie PD, chi ha diritto a votare e voto all’estero

Questa seconda votazione è aperta a tutti i cittadini italiani che dichiarino di riconoscersi nei valori e nel programma del PD. Per avere accesso alla votazione, dunque, bisognerà portare un documento valido, utile a certificare che il seggio sia quello corretto, e due euro, quota richiesta per poter esprimere il voto. Il partito democratico ha aperto anche alla possibilità di far votare gli italiani all’estero, in questo caso, però, le sedi dei seggi non appartengono esattamente al PD (almeno la maggior parte), dunque tra le varie associazioni (tra cui spicca l’associazione ‘Ciao’), centri culturali e campus universitari si trovano anche bar, ristoranti (come il ‘Ristorante delle Poste’) e centri di aggregazione religiosa come ‘Missione Cattolica’.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram