Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

La Polizia contro gli ultras a Firenze, il duro scontro dopo l’incontro Fiorentina-Atalanta: azione deliberata degli agenti?

CONDIVIDI

Al termine del match Fiorentina-Atalanta, valido per l’assegnazione della Coppa Italia, si sono verificati durissimi scontri tra gli ultras atalantini e la Polizia

Mercoledì 27 Febbraio 2019 si è giocato un altro match il cui risultato è valido per l’assegnazione della Coppa Italia in questa stagione calcistica ancora in corso. All’Artemio Franchi di Firenze si sono sfidate in campo la squadra di casa, la Fiorentina, e la bergamasca Atalanta. La Coppa Italia è una di quelle competizioni così particolari da stravolgere, spesso e volentieri, gli equilibri che di solito vengono sanciti dal campionato. Anche mercoledì scorso la competizione non ha deluso e la partita si è conclusa al 90esimo minuto senza vincitori né vinti: un pareggio, con tre goal all’attivo per ciascuna squadra. Per nulla edificante, invece, quello che è successo alla fine del match tra gli ultras dell’Atalanta e la Polizia: uno scontro del quale non sono ben chiari i contorni. C’è chi dice che siano stati gli ultras a dare inizio a tutto, e chi invece sostiene che la Polizia sia sostenendo una versione ufficiale non veritiera. Cerchiamo di capire cos’è accaduto.

La Polizia ha attaccato gli ultras atalantini a Firenze? Ecco cosa sarebbe accaduto

Ben 23 autobus hanno trasportato gli ultras dell’Atalanta a Firenze, per consentire loro di assistere alla partita di Coppia Italia giocatasi contro la Fiorentina. Gli autobus sono stati scortati dagli agenti di Polizia sia durante il viaggio di andata sia durante i viaggio di ritorno. Quest’ultimo viaggio è iniziato circa due ore dopo la fine dell’incontro calcistico. Cos’è successo non è ancora chiaro ma pare che degli agenti dei reparti mobili di Bologna e Firenze, nel tratto che dalla circonvallazione porta al casello autostradale, abbiano volontariamente e deliberatamente isolato uno dei bus per attaccarlo, senza che ci fosse stato un attacco preventivo da parte dei tifosi. Si parla di decine di feriti tra le fila dei tifosi atalantini e di un abuso di potere da parte delle Forze dell’Ordine che ora starebbero cercando di nascondere la realtà dei fatti, affibbiando ogni responsabilità a delle azioni compiute dagli ultras.

La Polizia ha attaccato gli ultras atalantini a Firenze? Le dichiarazioni ufficiali e le smentite

“L’aggressione da parte dei tifosi dell’Atalanta contro la Polizia avvenuta ieri sera a Firenze è un fatto di estrema gravità. Fermare una colonna di autobus in transito, scendere armati e travisati e aggredire le Forze dell’ordine è inammissibile, è la prova ulteriore, che certo non serviva, di come la violenza in queste occasioni sia preordinata, cieca, spudorata, praticata consapevolezza di non subire conseguenze degne di preoccupazione. Questo è un fatto ormai innegabile, eppure non vediamo alcuna seria contromisura a tanta inciviltà criminale, mentre per i poliziotti andare a volgere questi servizi d’ordine equivale ad andare in guerra, nel senso dell’assoluta certezza di trovarsi di fronte chi ha giurato loro odio eterno e voluta e convinta volontà di fargli del male”. Questa la versione ufficiale sostenuta da Valter Mazzetti (FSP della Polizia di Stato). Pare, però, che nel giro di poco la Questura abbia fornito diverse versioni di quanto sarebbe accaduto, di fatto confermando la sua mala fede. Questo è quanto sostiene ad esempio Sostieni la Curva: tutti i presenti in possesso di materiale utile sono stati invitati a inviare il suddetto materiale al loro indirizzo email, al fine di dimostrare la volontarietà delle azioni degli agenti.

(Fonte: BGReport )

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore