Bambina travestita da prostituta e messa in posa dai genitori: Carnevale scioccante nel napoletano 

Bambina travestita da prostituta- carnevale scioccante nel napoletanoI genitori travestono la bambina da prostituta 

Un Carnevale all’insegna del cattivo gusto, quello di alcuni genitori di Napoli. Che pensano magari di battere il bambino vestito da Hitler in termini di notorietà, hanno pensato bene di travestire la figlia da… prostituita. 

Avviene a Napoli, dove il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli ha denunciato che una coppia di genitori, per Carnevale, ha fatto travestire la figlia da prostituta ed ha postato la foto sui social. La bambina appare nella foto messa in posa con una pelliccia rossa fuoco, giarrettiere e tacchi. La fotografia stona non poco con lo sfondo fatto da animali dipinti, pinguini ed elefanti. Insomma, uno spettacolo davvero agghiacciante, come denuncia il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli. 

La denuncia: “Pessimo gusto e niente rispetto”

“Ancora un travestimento fuori luogo e di pessimo gusto sbandierato sui social. La piccola, ovviamente, non ha nessuna colpa. La responsabilità di questa vergogna  è dei genitori che troppo spesso ormai mettono in ridicolo i propri figli e sambrano usarli come giocattoli perdendo ogni senso della misura e del rispetto per la loro tenera età” commenta Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli. 

Non si tratta della prima volta che durante il Carnevale di Napoli vengono esposte delle maschere che definire discutibili è poco. Come il bambino travestito da Hitler, ad esempio, o quelli travestiti da personaggi del mondo dello spettacolo. Un piccolo era stato vestito come un ebreo deportato, con la testa rasata, pigiama a righe e numero di riconoscimento. La madre del piccolo aveva risposto alle polemiche dicendo di “farsi una risata”. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram