Home Tempi Postmoderni Scienze

Vita su Marte? Scoperta la presenza di acqua e antichi laghi sul Pianeta Rosso

CONDIVIDI

“C’è vita su Marte?” Acqua e laghi scoperti sul Pianeta Rosso

Potrebbe esserci stata vita su Marte, il pianeta un tempo era ricoperto d'acqua
La presenza di corsi d’acqua sotterranei potrebbe aver permesso lo sviluppo della vita su Marte

Laghi e corsi d’acqua sotterranei potrebbero aver permesso lo sviluppo della vita su Marte

“Is there life on Mars?”, cantava David Bowie negli anni ’70. E la vita su Marte potrebbe esserci davvero – o, quantomeno, potrebbe esserci stata in passato. Il Pianeta Rosso continua a rivelare i suoi segreti e l’ultima scoperta dell’Agenzia Spaziale Europea sta facendo rapidamente il giro del Web. Sulla superficie marziana, infatti, sono stati identificati i resti di un sistema di laghi e corsi d’acqua sotterranei. I quali potrebbero aver causato condizioni favorevoli per lo sviluppo di forme di vita di vario tipo.

Al giorno d’oggi Marte si presenta come un pianeta arido e sterile. Ma non è sempre stato così e le condizioni climatiche attuali del Pianeta Rosso potrebbero essere un “cataclisma” naturale. Non molto dissimile da quelli che, sulla Terra, avrebbero portato all’estinzione dei dinosauri.

Un tuffo nel passato alla scoperta della vita su Marte

Batteri e forme di vita su Marte
E’ possibile che su Marte siano sopravvissuti batteri e altre forme di vita

“Questo genere di scoperte ha un’importanza straordinaria”, ha dichiarato al Daily Star il professor Dmitri Titov, uno degli scienziati che lavorano al progetto Mars Express. “Ci permettono di capire quali regioni di Marte siano, o siano state, più favorevoli allo sviluppo della vita.”

La presenza di corsi d’acqua sul suolo e nel sottosuolo Marziano era già stata ipotizzata attraverso delle simulazioni con il computer. “Marte in origine era un pianeta coperto quasi in prevalenza d’acqua, non molto dissimile dalla Terra”, sostiene il Dr. Francesco Salese dell’Università di Utrecht. “Solo in un secondo tempo il drastico cambiamento delle condizioni climatiche ha portato i laghi a ritirarsi sotto la superficie.”

“Nel corso dei nostri studi abbiamo tracciato delle simulazioni di questa massa d’acqua. Questi rilevamenti geologici hanno finalmente confermato la presenza di un sistema di acque sotterranee. Abbiamo esplorato 24 crateri profondi fino a 4000 metri sotto quello che era il livello dell’acqua su Marte; in cinque di essi abbiamo rintracciato dei minerali molto simili a quelli che si trovavano sulla Terra quando, su di essa, ha cominciato a svilupparsi la vita.”

Cristina Pezzica

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore