Emanuele Vaccarini, ESCLUSIVA al ‘Gladiatore’ di ‘Avanti un Altro’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:33

Gladiatore

Abbiamo qui con noi il ‘Gladiatore’ di ‘Avanti un Altro’

Molti personaggi del salottino del quiz show di Canale 5 ‘Avanti un Altro’ (condotto da Paolo Bonolis) sono stati nelle scorse settimane nostri ospiti qui in redazione; oggi invece abbiamo il piacere di avere qui con noi Emanuele Vaccarini, il ‘Gladiatore’ nel popolare programma Mediaset. Lo abbiamo intervistato in ESCLUSIVA per conoscerlo meglio.

Intervista al ‘Gladiatore’ Emanuele Vaccarini

Ciao Emanuele, raccontaci come sei diventato il ‘Gladiatore’ di ‘Avanti un Altro’…

Avevo già partecipato come concorrente (gladiatore) ad una puntata speciale del programma (usci dopo poco perché mi fecero domande sul golf, argomento a me sconosciuto). Dopo diversi anni mi contattò un amico dicendomi che la produzione cercava un gladiatore, così feci il provino e sono diventato uno dei personaggi del salottino.

Sappiamo che sei istruttore di arti marziali e sport da combattimento; raccontaci come è nata questa tua passione e svelaci a questo punto anche una tua debolezza che non hai mai detto a nessuno…

Sono l’unico figlio maschio di un ex calciatore (portiere) e venivo portato spesso al campo di calcio per testare le mie doti calcistiche, ma mia madre capì che quello sport non faceva per me e mi iscrisse già a 6 anni a karate. Così cominciai con questa disciplina e non ho più smesso di fare arti marziali. Una mia debolezza? Non ho paura di niente ma l’unica cosa che mi dà fastidio sono i ragni (da vero aracnofobico). Ho avuto diversi animali come serpenti (un boa di 4 metri e mezzo), piranha e ho anche mangiato scorpioni in Thailandia, ma i ragni proprio mi turbano.

Cosa vuol dire lavorare con un grande della televisione come Paolo Bonolis? Del salottino fanno parte bellissime donne e giovani ragazze, confessaci con chi hai maggiormente legato e per chi hai una leggera preferenza dal punto di vista estetico e di amicizia…

E’ un grande onore vederlo dal vivo, parliamo di una persona che riesce a trasformare una gaffe in una gag senza stop televisivi. Paolo è molto brillante e semplice allo stesso tempo, che insegna a chi gli sta intorno cosa vuol dire stare davanti alle telecamere. Non ho preferenze per quanto riguarda le ragazze perché sono tutte colleghe e amiche, diciamo che ho legato tantissimo con Mia Cellini che partecipò al suo primo anno come makeup artist e uscito tante volte in amicizia con Francesca Giuliano (Anni ’50). Sono però tutte bellissime donne.

Hai altri progetti televisivi in cantiere? Qual è il tuo sogno professionale nel cassetto?

In cantiere per quanto riguarda la televisione al momento non c’è niente di concreto, in quanto in tanti promettono diverse cose e pochi mantengono la parola data, mentre ho qualche progetto a livello cinematografico e di produzioni minori. Il mio sogno nel cassetto è fare un film pseudo storico che abbracci la mia grande passione per i gladiatori!

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram