Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Padre Dall’Oglio è vivo e presto potrebbe essere liberato. Fu rapito a Raqqa nel 2013

CONDIVIDI

dall'oglio isisPadre Dall’Oglio sarebbe vivo e tra gli ultimi prigionieri dell’ISIS.

In quella che è ormai l’ultima roccaforte dello Stato Islamico nella Siria orientale si troverebbe prigioniero anche Padre Paolo Dall’Oglio, rapito dai jihadisti sei anni fa.

A confermare il fatto che il religioso italiano sia nelle mani dell’ISIS a Baghuz è il giornale libanese Al-Akbar, riprendendo una fonte delle Forze Democratiche Siriane.

Secondo la fonte, non è da escludere la possibilità che Padre Dall’Oglio si trovi già nelle mani delle Fds. Solo lo scorso sabato, l’Organizzazione non Governativa “Relief & Reconciliation” aveva riferito di avere nuove conferme da ”testimoni indipendenti” del fatto che ”Padre Dall’Oglio fosse vivo”.

Padre Dall’Oglio fu rapito a Raqqa nel 2013

Stando a quanto affermato dalla ONG, ”fonti dirette dal fronte confermano che ostaggi liberati venerdì avevano visto Padre dall’Oglio tra coloro ancora prigionieri di Daesh”.

Se la notizia venisse confermata, le possibilità di riabbracciare il religioso italiano diventerebbero improvvisamente molto concrete. Come molti ricorderanno, Padre Paolo Dall’Oglio fu rapito a Raqqa, nel nord della Siria, il 29 luglio del 2013.

Da allora di lui non si sono più avute notizie, tanto che molto spesso si è temuto che Dall’Oglio fosse stato già giustiziato dai jihadisti dell’ISIS. Ma la fonte citata dal giornale libanese torna a riaccendere la speranza. Dall’Oglio è conosciuto per il suo grande impegno nel dialogo con il mondo islamico.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram