Primarie PD, al voto anche stranieri, fuori sede e minorenni. Zingaretti nuovo segretario di partito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:09

Primarie PD, hanno votato anche stranieri e minorenni. Zingaretti nuovo segretario di partitoPrimarie PD, il nuovo segretario è Zingaretti

Nicola Zingaretti, governatore del Lazio, è il nuovo segretario del Partito Democratico. Ieri si sono tenute le primarie del partito in tutta Italia, e Zingaretti è il leader del PD. “Ci metterò tutto me stesso, ve lo giuro” ha commentato. 

“Farò di tutto per essere all’altezza. E essere all’altezza vorrà dire sapere ascoltare e sapere decidere. Apriremo una nuova fase costituente per un nuovo Pd che dovrà avere dei segnali chiari per far contare di più le persone” sostiene Zingaretti. Zingaretti dedica la sua vittoria ai “cinque milioni di poveri”, ai “giovani e disoccupati”. 

Al voto extracomunitari, minorenni e residenti all’estero 

Maurizio Martina festeggia con l’hastagh #altroCheMacerie perchè hanno votato 1 milione e mezzo di persone circa, a fronte dei più di 4 milioni durante il governo Prodi. 

Zingaretti è molto ottimista: “Salvini? Si vede che gli rode, non si aspettava quasi due milioni di persone”.
C’è da fare una puntualizzazione. Per raggiungere la soglia del milione di partecipanti, il Partito Democratico ha aperto le primarie ad un ampissimo numero di persone. Possono votare, ed hanno votato, non solamente gli iscritti alle liste elettorali, ma anche i minorenni con più di 16 anni, anche le persone residenti all’estero, e perfino gli extracomunitari, basta che avessero permesso di soggiorno. 

Seggi aperti anche a comunitari non italiani, elettori fuori sede e ovviamente, iscritti al PD. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram