Home Lifestyle Salute

Beppe Traverso, intervista ESCLUSIVA al fondatore dell’Associazione Riccardo Traverso Onlus

CONDIVIDI

Beppe Traverso dell’Associazione Riccardo Traverso Onlus, intervista ESCLUSIVA: “Le stanze allestite all’Oncologia del Gaslini dall’anno scorso sono otto”

Intervista a Beppe Traverso dell'Associazione Riccardo Traverso Onlus
NewNotizie intervista il fondatore dell’Associazione Riccardo Traverso Onlus per il sostegno alla ricerca contro le malattie oncologiche dei bambini

Abbiamo intervistato Beppe Traverso, fondatore dell’Associazione Riccardo Traverso Onlus a favore dei malati oncologici.

Vi abbiamo parlato del Trofeo Ski Riccardo Traverso che si è tenuto Sabato 2 Marzo a Prato Nevoso. Oggi, su NewNotizie, abbiamo l’onore e il privilegio di ospitare il padre di Riccardo e fondatore dell’Associazione Riccardo Traverso Onlus, di cui trovate qui il sito ufficiale. Un sentito ringraziamento quindi al signor Beppe Traverso che si è reso disponibile a rispondere alle nostre domande.

Buongiorno signor Traverso e grazie per averci concesso questa intervista. Vuole raccontare ai nostri lettori con’è nata l’Associazione Riccardo Traverso Onlus?

Gentile Cristina, la nostra storia inizia nel 2011, quando Riccardo ci ha lasciati dopo un’estenuante lotta contro un linfoma. Aveva ventuno anni e sempre, anche nei momenti più drammatici, ha vissuto con il sorriso.  Quando fantasticava sul futuro, diceva che avrebbe voluto avere tre figli. Dopo pochi mesi, gli amici hanno organizzato un Memorial calcistico in suo ricordo, i cui fondi sono stati interamente devoluti all’A.I.L (Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e mieloma). Noi genitori, insieme alla sorella disabile, eravamo pietrificati dal dolore, ma quando nel 2012-2013 il Memorial è stato rinnovato festosamente, abbiamo deciso di dare all’evento un’organizzazione più completa. Così è nata la Fondazione Riccardo Traverso Onlus.

Quali sono i risultati più importanti che l’Associazione ha raggiunto?

Attualmente le stanze da noi allestite presso l’Oncologia del Gaslini diretta dal Dr. Alberto Garaventa sono otto su un totale di nove. Inoltre, ai primi quattro progetti d’aiuto istituzionali, abbiamo aggiunto il quinto già da tre anni che riguarda lo Special Team Genova, gruppo sportivo dell’Anffas con atleti diversamente abili che partecipano alle Special Olympics. Il sostegno maggiore lo stiamo destinando al Gaslini ed alla Sala Operatoria e Sala Parto per la Pediatria di Kimbondo nella Repubblica Democratica del Congo insieme all’Associazione Bambini nel Mondo.

Stanze allestite dall'Associazione Riccardo Traverso
Dalla sua fondazione, l’Associazione creata da Beppe Traverso nel ricordo del figlio ha allestito otto stanze all’Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova

La vostra Associazione collabora con il reparto oncologico dell’Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova.  Una mission importante per regalare un sorriso e la speranza di un futuro ai bambini che lottano contro malattie gravi. Quanto è importante il sostegno alla ricerca nel campo delle malattie oncologiche?

Il sostegno alla ricerca nel campo oncologico è fondamentale e per questo sin dal 2011 doniamo anche all’A.I.L. sezione Genova per le Borse di Studio e le Case di accoglienza. Grazie alla ricerca, la speranza di vita per molti pazienti è notevolmente aumentata negli ultimi decenni.

Il bilancio dei bambini colpiti da malattie oncologiche è drammaticamente alto. Quanto è importante il sostegno dei mass media e la copertura mediatica negli eventi di solidarietà?

Molto importanti sono i media che fanno conoscere non solo le grandi manifestazioni benefiche, vedi Partita del Cuore ecc. ma anche piccole realtà come le innumerevoli Associazioni di Volontariato simili alla nostra che incontrano senz’altro molte più difficoltà ad ottenere visibilità, indispensabile per crescere e migliorarsi.

Come reputa l’impegno di Genova, e in generale della Liguria, nei confronti della ricerca scientifica e della lotta alle malattie oncologiche? Si sta facendo abbastanza secondo lei in questo campo, o è necessario intensificare gli sforzi e le risorse?

Genova e la Liguria si stanno muovendo bene, in generale. Comunque tutto è migliorabile.

Parliamo di traguardi. Da quando è nata l’Associazione Riccardo Traverso Onlus, quali sono state le storie a lieto fine che vi hanno visto protagonisti? Quale pensa che sarebbe la soddisfazione più grande di Riccardo nei confronti del lavoro svolto dall’Associazione che porta il suo nome?

Per quanto riguarda i traguardi e Riccardo, penso che sia importante sapere che grazie ai suoi amici, sempre presenti dopo ormai otto anni e l’ingresso nel mondo del lavoro che li impegna notevolmente, si sono realizzate delle realtà che migliorano senz’altro i periodi di permanenza e le cure per i piccoli pazienti. Riccardo ha lottato cinque anni ed ha vissuto i pro ed i contro di questi reparti.

Riccardo Traverso
Riccardo Traverso

Quali sono gli obbiettivi a breve e a lungo termine che l’Associazione Riccardo Traverso Onlus si pone per il futuro?

Gli obbiettivi futuri  sono quelli di arredare definitivamente le Sale operatorie ed iniziare ad istruire il personale Medico ed Infermieristico locale in Congo. Ci occuperemo della nona stanza dell’Oncologia del Gaslini e terremo sempre un’occhio attento a Genova per essere presenti se possibile nelle emergenze, vedi donazione a favore dei Lavoratori che hanno perso il lavoro dopo il crollo del Morandi ed il defibrillatore donato alla Croce Rosa Rivarolese in sostituzione di quello rubato, oltre al sostegno per gli orfani dell’Operaio deceduto all’Ansaldo Energia ecc.

Uno degli eventi in ricordo di Riccardo

Negli ultimi tempi si sente parlare con sempre più frequenza dei cosiddetti “metodi alternativi” alla medicina tradizionale. Qual è la posizione dell’Associazione a questo proposito?

Per quanto riguarda le “Terapie Alternative” devo ammettere la mia scarsa conoscenza in materia. Detto questo ben vengano le novità se potranno essere testate scientificamente e dimostreranno la loro efficacia. Bisogna stare attenti alla fragilità di chi si trova impegnato nella lotta contro il cancro ed evitare le false illusioni.

Per finire, vuole fare un appello rivolto direttamente ai lettori di NewNotizie?

Ai Vostri Lettori ricordo che possono seguirci sulla Pagina Facebook e sul Sito www.associazione-riccardotraverso.it. Se vorranno sostenere i nostri progetti lo potranno fare con una donazione liberale tramite bonifico sul conto corrente IT08J0329601601000066518732 con possibile detrazione fiscale, oppure a costo zero devolvendo il 5XMILLE del CUD/730/UNICO inserendo il Cod. Fisc. 95166460105 e firmando nella sezione non-profit.

Grazie ancora della disponibilità e in  bocca al lupo per tutti i vostri progetti futuri.

Un grazie di cuore a tutti Voi.

Cristina Pezzica

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram