Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

M5S e Tav, interviene il Presidente della Camera Fico: “Il no alla Tav non è un atto ideologico”

CONDIVIDI

Da Napoli il Presidente della Camera Roberto Fico è intervenuto sulla questione della Tav che rischia di spaccare il Governo

Il Presidente della Camera Roberto Fico (Ansa)

Roberto Fico, esponente del M5S e Presidente della Camera, si è recato a Napoli per prendere parte a un convegno sulla criminalità minorile ospitato dal Circolo Posillipo. Il Presidente è intervenuto e con le sue dichiarazioni ha toccato vari argomenti. Fico ha commentato positivamente gli arresti operati dalle Forze dell’Ordine contro il clan Sibillo e la vicenda del drammatico stupro che tre giovani hanno commesso a San Giorgio a Cremano ai danni di una 24enne, spiegando però come sia necessario che lo Stato arrivi prima che l’irreparabile venga commesso attraverso un’opera di profonda e fondamentale educazione. Non è mancato un commento sulle tensioni che in questo periodo stanno coinvolgendo il Governo sulla realizzazione della Tav.

Il Presidente della Camera Fico sulla Tav: “Il no alla Tav non è atto ideologico”

Il Presidente della Camera Roberto Fico ha detto la sua sulla questione della Tav e sullo scontro, netto, tra le posizioni di Luigi Di Maio e quella di Matteo Salvini, appoggiando di fatto il pensiero del suo compagno di Partito. “Il no alla Tav non è un atto ideologico, ma una battaglia identitaria del Movimento Cinque Stelle. E quindi comprendo bene la durezza“, ha detto Fico. Il no alla Tav, dunque, non è stato determinato da una presa di posizione maturata nello specifico contro questa grande opera ma dagli ideali in cui il M5S ha creduto sin dall’inizio. Bisogna dire no alle opere che non sono ritenute necessarie, in questo momento, visto le altre migliorie (più impellenti) che ci sono da fare in Italia.

Il Presidente della Camera Fico sulla Tav, le che ripercorrono negli anni il pensiero del M5S sulla Tav

Con le sue parole, il Presidente Fico ha voluto ripercorrere le tappe che testimoniano, da sempre, il pensiero che il M5S ha avuto sulla Tav e, nello specifico, la contrarietà del Movimento alla sua realizzazione. “Nel 2005 la prima riunione non del movimento perché non esisteva, ma dei meetup che nascevano fu fatta a Torino perché quel giorno c’era la grande manifestazione per dire no alla Tav. Eravamo un centinaio di persone, oggi alcuni non ci sono, c’era anche Beppe Grillo. Finì la riunione e andammo tutti alla manifestazione No Tav”, ha detto Fico, il quale ha anche ricordato cheLa prima uscita pubblica da parlamentari del Movimento 5 Stelle Camera e Senato nel 2013 fu una visita ai cantieri della Tav per comprendere a che punto ci trovavamo, per dire l’ennesimo no documentato e non ideologico alla Tav. Quindi è una lotta che ha attraversato ogni periodo storico del Movimento 5 Stelle e ogni regione che ha contribuito a far nascere e a far crescere il Movimento”.

(Fonte: La Repubblica.it)

 Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore