Venezuela, i camion con gli aiuti umanitari sono stati bruciati dall’opposizione e non da Maduro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:28

L’opposizione Venezuelana ha bruciato i camion di aiuti

A bruciare i camion di aiuti umanitari in Venezuela è stata l’opposizione e non certo Maduro.
La notizia dei camion umanitari in Venezuela ai quali è stato dato fuoco ha provocato grande scalpore e in molti hanno sostenuto che sarebbero state le forze di Maduro a dare fuoco ai camion per impedire alla cittadinanza di ricevere aiuti.

L’opposizione ha lanciato molotov sui camion

In verità “una bomba fatta in casa con una bottiglia è stata lanciata contro la polizia, che stava bloccando un ponte che collega Colombia e Venezuela” si legge su un quotidiano statunitense ha ricostruito l’incidente. È stato un soggetto dell’opposizione a lanciare la molotov, “per sbaglio” assicurano i nostri giornali.

Lo stesso giornale statunitense mostra anche le fotografie che immortalano quel momento. Si vede chiaramente il manifestante che scaglia la molotov, tuttavia poco dopo lo straccio infuocato “separato dalla bottiglia è volato verso il camion”. In ogni caso, sono state le operazioni di guerriglia dell’opposizione venezuelana a causare l’incendio del camion degli aiuti umanitari che era diretto in Venezuela.
Anche SkyTg24 riporta la stessa notizia: è stata l’opposizione venezuelana a danneggiare e bruciare il camion degli aiuti umanitari.

Non solo: il New York Times ha sostenuto che è infondata anche l’accusa rivolta a Maduro di aver dato ordine ai suoi di dare alle fiamme il carico di medicine. Si tratta di un’altra bufala.

Tuttavia sono subito cominciate a circolare delle fake news che davano la colpa a Maduro rispetto a ciò che era accaduto, insinuando addirittura che Maduro avrebbe appositamente fatto bruciare i camion che danneggiare il suo stesso popolo. Purtroppo non sono le uniche fake news che i giornali europei e statunitensi continuano a fomentare contro il Venezuela, nella speranza che il golpe militare abbia luogo.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram