Home Tempi Postmoderni Animali & Ambiente

Il 25% delle malattie e delle morti premature è provocato dall’inquinamento: rapporto shock del GEO

CONDIVIDI

inquinamento malattie mortiIl Global Environment Outlook (GEO), ovvero il rapporto sullo stato del pianeta stilato e reso pubblico dall’ONU, mette di fronte ad uno scenario inquietante. 

Stando al “report”, almeno un quarto delle morti premature e delle malattie nel mondo sono direttamente riconducibili all’inquinamento provocato dall’uomo.

L’ecosistema, infatti, sarebbe fortemente a rischio a causa dell’inquinamento atmosferico e dei prodotti chimici che hanno pesantemente contaminato l’acqua potabile.

Il quadro è quindi molto pesante, e ha inevitabili ripercussioni anche sull’economia globale. Come riportato da “Repubblica”, i 250 scienziati che hanno lavorato allo studio ONU, durato sei anni, hanno evidenziato un aumento delle emissioni di gas serra, con il cambiamento climatico che rischia di mettere a repentaglio la vita di miliardi di persone.

Serve un accordo internazionale sull’ambiente

L’accordo di Parigi del 2015 sul clima, che punta a limitare il riscaldamento climatico alla soglia dei 2 gradi, è sicuramente un buon punto di partenza, ma serve anche un accordo internazionale sull’ambiente, come sollecitato nello studio.

“Il messaggio è che un pianeta in buone condizioni di salute sostiene la crescita mondiale ma anche le vite delle persone più povere che hanno bisogno di un’aria non inquinata e di acqua pulita – spiega Joyeeta Gupta, co-presidente del GEO – Al contrario un sistema in cattive condizioni di salute provoca danni enormi alle vite degli uomini”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram