Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Il negozio del padre è in crisi, lui mette in rete la foto: i clienti accorrono e comprano tutto

CONDIVIDI

È successo in Texas, dove un uomo ha aperto un negozio di ciambelle che nessuno, però, andava ad acquistare. Così il figlio ha caricato su Twitter la foto del genitore triste ed ecco come la gente ha risposto

Per una volta, i social networks non ci forniscono materiale negativo sul quale discutere ma ci danno la prova di come, se correttamente utilizzati, possano riuscire a ridare il sorriso alle persone. È il caso, questo, della storia di un uomo che possiede in Texas un negozio di ciambelle e di come il suo lavoro sia cambiato grazie a Twitter e grazie al figlio che ha postato delle foto, relative all’attività in crisi del padre, sul celebre canale. Vediamo come sono andate le cose e qual è stato il lieto fine per questa famiglia.

Mette online la foto del padre triste nel suo negozio di ciambelle, l’annuncio fa furore su Twitter

Suo padre era triste perché nessuno entrava nel suo nuovo negozio di ciambelle Billy Donuts per fare un acquisto e così lui ha deciso di pubblicare su Twitter alcune foto, tenerissime, del genitore e degli interni dell’esercizio commerciale, spiegando il perché di quella tristezza dipinta sul viso dell’uomo. È successo in Texas e il figlio del commerciante ha anche postato sul social l’indirizzo e gli orari di apertura del negozio di ciambelle del padre. Questo gli ha permesso di ottenere un risultato incredibile e non solo perché i followers della pagina sono saliti notevolmente di numero: le persone che vivono nelle vicinanze si sono recate ad acquistare le ciambelle dell’anziano negoziante, prendendo letteralmente d’assalto l’esercizio commerciale e rendendo sicuramente felice il titolare.

Mette online la foto del padre triste nel suo negozio di ciambelle, è boom di vendite i due negozianti texani

“Abbiamo venduto tutte le ciambelle! Non potrò mai ringraziarvi tutti abbastanza per aver sostenuto la nostra attività locale, conta molto per me e per la mia famiglia“. Così l’autore del post vincente ha ringraziato su Twitter quanti hanno deciso di provare le ciambelle del padre. Un risultato che, una volta tanto, non è servito soltanto a far segnare numeri record su Twitter (più di 200mila condivisioni e 500mila “mi piace” ottenuti in poche ore), ma che ha dimostrato come si possa fare molto di più passando dalle parole (reali o virtuali che siano) aifatti.

(Fonte: Ninjamarketing)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram