Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Il partito neo-nazi ucraino dopo Al Bano fa il bis: “Vietare l’ingresso anche a Toto Cutugno, è filo russo”

CONDIVIDI
Il partito neonazi ucraino dopo Al Bano fa il bis: “Vietare l’ingresso anche a Toto Cutugno, è filo russo”
Manifestanti del partito di estrema destra

Toto Cutugno via dall’Ucraina: “È filo russo”

Al Bano? Una spia di Putin. Ma anche Toto Cutugno, un “agente della Russia”, è un soggetto pericoloso e non gradito alla destra ucraina. Così alcuni deputati del partito Vseukraїns’ke Ob’jednannja “Bat’kivščyna (Unione Pan-Ucraina “Patria”), meglio conosciuto come Svoboda o ex Partito Social-Nazionalista d’Ucraina, quelli che – per chiarirci – usavano simboli nazisti per rappresentarsi, hanno chiesto di impedire l’accesso anche al cantante italiano. 

Viktor Romanyuk, deputato dell’Unione Pan-Ucraina, si fa portatore delle scottante preoccupazioni complottiste che non si fermano certo dopo la messa al bando di Al Bano. Così i deputati dell’estrema destra ucraina han chiesto al capo dei servizi di sicurezza (Sbu) Vasily Gritsak di impedire l’accesso nel Paese a Toto Cutugno.

Quale crimine ha commesso il cantante? Semplice: in un Paese iper nazionalista, ha osato esprimere posizioni filo-russe. Ma per il partito nazionalista ucraino c’è di più: Toto Cutugno sarebbe “un agente di appoggio della guerra della Russia in Ucraina”. 

Inoltre “Cutugno fa parte dell’associazione Amici di Putin ed ha sostenuto l’annessione della Crimea”. “Su internet ci sono molte informazioni sulla sua posizione riguardo all’occupazione della Crimea” prosegue preoccupato Romanyuk. 

Cantanti italiani? “Agenti al servizio di Putin”

Salta quindi il concerto che il 23 marzo si sarebbe dovuto tenere a Kiev. Ed in effetti magari Cutugno è davvero un agente di Putin sotto copertura, perché ha ammesso che “A Mosca la tv ha ripreso due serate in cui 24 grandi cantanti russi hanno cantato in italiano i miei successi”. Una colpa enorme, ovviamente. 

Sconvolgente è che l’Unione Europea – realtà alla quale fa riferimento il partito di estrema destra ucraino, anti-russo e aspirante a far parte dell’UE – non abbia nulla da dire a riguardo. Ma forse non ci si deve stupire più di tanto: al governo l’Ucraina ha un partito che era dichiaratamente neo-nazista e finora questo non sembra aver minimamente preoccupato le istituzioni europee, perché dovrebbero mai farlo ora?

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram