Lega il figlio al passeggino e lo getta in mare, il bimbo è morto: l’omicidio shock in Thailandia

Un uomo di 52 anni ha ucciso il figlio di uno legandolo al passeggino e gettandolo in mare. Il dramma si è consumato in Thailandia

da Dagospia

Wael Nabil Salman Zureikat, 52 anni, si è macchiato di un crimine abominevole. L’uomo ha ucciso suo figlio, un bimbo di un anno, in maniera atroce: legandolo al passeggino e gettandolo nello specchio di mare che bagna la spiaggia di Pattaya, in Thailandia. Pare che l’uomo avesse avuto una feroce lite con la moglie perché la donna, per troppe sere, lo aveva lasciato da solo a casa a badare al figlio.

Lega il figlio al passeggino e lo getta in mare, l’uomo aveva litigato con la moglie

Lei usciva tutte le sere per andare a divertirsi e a ballare, lui rimaneva da solo in casa a badare al loro bambino di un anno. Una situazione che ad un certo punto è diventata insostenibile per il 52enne Wael Nabil Salman Zureikat. L’uomo, stanco di badare al figlio anche in vacanza, ha affrontato la moglie scatenando una violenta lite. Infine, a fare le spese di tutta questa situazione è stato proprio quel bimbo innocente: il padre lo ha legato al passeggino e lo ha gettato in mare, uccidendolo. Alla base del gesto non solo la stanchezza dell’uomo, ma anche dei sentimenti di forte rabbia e gelosia nei confronti della donna che usciva senza di lui. La coppia, originaria della Giordania, aveva deciso di trascorrere le ferie in Thailandia.

Lega il figlio al passeggino e lo getta in mare, il corpo del piccolo ritrovato da un passante

Un passante che si trovava sulla spiaggia di Pattaya ha fatto la scoperta shock del piccolo cadavere. Il bimbo, legato con mani e piedi al passeggino, era stato inizialmente scambiato per una bambola giocattolo. Poi, da vicino, l’amara consapevolezza che si trattasse di un bimbo vero ormai privo di vita. Sono partite subito le indagini e, grazie anche alle dichiarazioni deei testimoni e alle riprese di alcune telecamere di sorveglianza, è stato possibile trarre un arresto il padre. L’uomo ha confessato e ha ammesso di averlo fatto perché stanco di badare al figlio senza l’aiuto della moglie.

(Fonte: Leggo.it)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram