Google Maps e l’uomo senza gamba, svelato il mistero: è un glitch

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:18

Su Google Maps un uomo è ripreso senza una gamba, ma si tratta di un glitch

Un glitch di Google Maps fa sembrare quest'uomo privo di una gamba
Su Google Maps immagini sconcertanti, l’uomo semra non avere una gamba. Ma è un glitch

In una delle immagini catturate da Google Maps un uomo in spiaggia sembra essere senza una gamba. Ma si tratta solo di un glitch della fotocamera.

Google Maps è ormai un punto di riferimento per molti utenti che desiderano esplorare luoghi sconosciuti o in cui intendono recarsi. Ma a volte le immagini riprese possono ingannare; è il caso di un uomo che, su una spiaggia del Messico, sembra proprio essere senza una gamba. Ma, come rivela il Daily Star, dietro alle sconcertanti immagini ci sarebbe un motivo molto semplice.

Google Maps immortala un uomo senza una gamba in Messico; ecco la verità

Un glitch delle foto su Google Maps e la gamba dell'uomo è scomparsa
Nessuna deformità, solo un errore della fotocamera di Google Maps

Niente paura. L’uomo in costume giallo ripreso da Street View in una spiaggia del Messico non ha subito alcuna menomazione.

Nella foto si vede infatti una gamba dell’uomo stesa sulla sabbia, l’altra invece sembra svanita nel nulla. Desaparecita, non pervenuta. Ma agli esperti di fotografia è bastato un attimo per capire come stiano realmente le cose.

A volte infatti l’angolatura o semplicemente le condizioni di luce possono causare delle apparenti “deformità” nelle foto a 360° di Google Maps. L’uomo quindi non ha affatto perso una gamba ma poteva essere semplicemente in movimento, in procinto di alzarsi o di spostare l’arto. Che è così “scomparso” dalle riprese.

Tutti i “blooper” di Street View (e non solo)

Un altro glitch di Google Map
Un altro esempio di glitch; la donna in topless compare due volte come se si fosse “sdoppiata”

Non è del resto la prima volta che su Google Maps ci si imbatte in “blooper” o “glitch”, quegli errori generati dalle riprese. Che possono a volte essere perfino esilaranti.

E’ il caso di una donna in topless ripresa di spalle sulla spiaggia di Cala Jugadora, in Spagna. Poco distante da lei una donna con gli stessi capelli, anche lei in topless e con la parte di sotto del bikini assolutamente identica, sarebbe in procinto di tuffarsi.

Gemelle identiche o cloni iper realistici? Nessuna delle due ipotesi; la donna è stata semplicemente fotografata “in movimento”. E la fotocamera ha duplicato, per sbaglio, la sua figura.

Ma su Google Maps può capitare anche di sorprendere le persone in momenti privati. Come la coppia fotografata in Brasile, nel bel mezzo di effusioni alquanto “hot”. O di un uomo in Messico, che lancia un’occhiata di biasimo all’indirizzo della fotocamera. “Colpevole” di averlo ripreso in piedi di fronte a un muro, con una chiazza di urina davanti ai suoi piedi.

Cristina Pezzica