Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

USA, quattro nuove leggi no-vax e in Texas è epidemia di morbillo

CONDIVIDI

Quattro nuovi disegni di legge no-vax negli USA, dove imperversa un’epidemia di morbillo

No-vax in USA; quattro nuove leggi mentre infuria il morbillo
Negli USA quattro nuove leggi no-vax mentre infuria un’epidemia di morbillo fra i bambini

In Texas approvati quattro nuovi disegni di legge no-vax, mentre infuria un’epidemia di morbillo tra i piccolissimi degli USA.

I no-vax tornano a far discutere, stavolta negli USA. Dove sarebbe in corso una vera e propria epidemia di morbillo, soprattutto tra le fasce a rischio. Ovvero i bimbi non ancora vaccinati.

Nonostante la gravità della situazione, il Texas ha approvato recentemente quattro nuovi disegni di legge no-vax. Sono gli ultimi di una lunga serie, come riporta il Texas Observer.

Il Texas in mano ai no-vax; approvati quattro nuovi disegni di legge negli USA

Il Repubblicano no-vax Bill Zedler
“Consenso informato” è la proposta del Republicano Bill Zedler, della Commissione per la Salute Pubblica

A promuovere una delle nuove leggi è stato Bill Zedler, Rappresentante della Commissione per la Salute Pubblica. Zedler, che da bambino ha contratto il virus, ha affermato fra l’altro che “oggi negli USA, grazie agli antibiotici, non si muore più di morbillo.” (L’affermazione è stata smentita da diverse fonti scientifiche; il morbillo è causato da un virus e non si cura tramite farmaci antibiotici.)

“I dottori”, ha proseguito Zedler, “dovranno obbligatoriamente fornire un elenco degli ingredienti di ciascun vaccino e dei rischi e benefici che possono derivarne. […] La gente deve avere la libertà di coscienza di rifiutarli o di scegliere se eseguirne solamente alcuni. I nostri corpi non sono automobili, non basta cambiare l’olio ogni tanto per essere okay. Siamo tutti diversi.”

“Quelle leggi sono pericolose” e in Texas continua l’epidemia di morbillo

Epidemia di morbillo
Allarmanti le cifre dell’epidemia di morbillo che ha colpito 200 bambini in 12 Stati

I nuovi disegni di legge no-vax hanno naturalmente suscitato apprensione e perfino panico nel Texas, dove è in corso un’epidemia di morbillo. Sarebbero già undici i bambini coinvolti, mentre in tutti gli Stati Uniti le stime parlano di oltre duecentoventi vittime. Numeri che fanno accapponare la pelle, i più alti dal 2013.

Tre nuovi casi si sarebbero verificati solo dall’inizio di Marzo. E le stime, dicono gli esperti e i medici, sarebbero destinate ad aumentare.

“Queste leggi sono pericolose perché mettono indeboliscono la sicurezza e la salute pubblica”, è l’appello di Rekha Lakshmanan, direttrice dell’associazione Immunization Partnership, con sede a Houston. “Sono sbalordita da quanto sta succedendo in Texas. Stiamo creando un ambiente in cui le epidemie possano proliferare liberamente. E’ un comportamento irresponsabile che dà un’immagine fuorviante di come funzionano i test clinici.”

Nell’occhio del ciclone, anche altre due proposte di legge. Una, voluta dal senatore Bob Hall, prevede una valutazione dei rischi che ciascun vaccino comporta; sono elencati fra gli altri “il rischio di contrarre il cancro, subire mutazioni genetiche, perdere la fertilità o sviluppare disturbi dello spettro autistico. L’altra stabilisce che per rifiutare un vaccino basti un esonero ottenuto da personale generico ospedaliero, senza bisogno di passare per lo studio (e le competenze) di un medico.

Cristina Pezzica

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram