Tentata strage a Milano, la testimonianza del ragazzino eroe: “Mi sono liberato ed ho chiamato aiuto”

la testimonianza del ragazzino eroe
(screenshot Video)

La tentata strage a Milano è stata evitata grazie ad un eroico ragazzino che è riuscito a liberarsi ed ha avvertito la polizia di quanto stava accadendo.

Questa mattina a Milano è stata sfiorata una tragedia quando Ousseynou Sy, autista di 47 anni di origini senegalesi, ha deciso di dirottare il pullman che stava guidando e gli ha dato fuoco sulla tangenziale nei pressi di San Donato Milanese. A salvare i piccoli ostaggi (51 studenti della scuola media Vailati di Crema) ed i tre accompagnatori ci ha pensato la polizia, rapida nello spaccare i finestrini e farli uscire prima che il fuoco divampasse.

La testimonianza del ragazzino eroe: “Mi sono liberato ed ho chiamato aiuto”

L’azione repentina della polizia non sarebbe stata possibile senza l’eroica richiesta d’aiuto mandata da uno dei ragazzini a bordo del pullman. Questo, infatti, è riuscito a liberare le mani ed ha raggiunto il telefonino, quindi ha chiamato la polizia: “Eravamo tutti spaventati perché quest’uomo ha vuotato le taniche di benzina per terra, ci ha legato tutti ed ha sequestrato i telefoni perché non chiamassimo la polizia”, spiega il coraggioso studente che poi spiega com’è riuscito a liberarsi: “Mentre sequestrava i telefoni uno di questi è caduto a terra, mi sono tolto le manette facendomi anche un po’ male e poi insieme ad un mio compagno di classe abbiamo chiamato la polizia”.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram