Bottura ironizza e minimizza la tentata strage a Linate: “Era solo un autista che crea code, Salvini razzista”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:55
Bottura ironizza e minimizza la tentata strage a Linate: “Era solo un autista che crea code, Salvini razzista”
Il tweet di Bottura

Bottura ironizza sulla tentata strage di Linate

Fanno scalpore online una serie di tweet riguardanti l’attentato di Linate postati da Luca Bottura, “giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e autore televisivo italiano”  che scrive per La Stampa, Espresso, Repubblica. 

Qualche ora dopo l’inizio della diffusione delle prime notizie su quanto stava accadendo, Bottura ha condiviso su Twitter un tweet di Salvini dove il ministro dell’interno scriveva: “Un senegalese con cittadinanza italiana al volante di uno scuolabus, con precedenti per guida in stato di ebbrezza e violenza sessuale, ha dirottato il mezzo e infine gli ha dato fuoco. È successo in provincia di Milano. L’uomo è stato arrestato”. 

Un tweet, quello di Salvini, estremamente sintetico e descrittivo. Otto minuti dopo la pubblicazione del tweet da parte di Salvini, Bottura lo ha ritwittato con fare nervoso, scrivendo: “Un senegalese con cittadinanza italiana è un italiano. E il titolo di questa notizia è: “Autista squilibrato crea code sulla Paullese”. Non altro. E il nostro ministro dell’interno è razzista”. 

“Un autista che crea code, tutto qui”

Il tweet ha fatto molto scalpore sui social, e non è difficile immaginare il perché. In primo luogo perché il tweet di Salvini non conteneva nessun tipo di commento personale sulla vicenda ma si limitava a descrivere quanto accaduto. Bottura pare essere rimasto molto stizzito dalla precisazione “senegalese con cittadinanza italiana”, una precisazione che – nella gravità dell’accaduto – inevitabilmente sfuma. E che non è neppure di secondaria importanza, posto che il senegalese arrestato ha sostenuto di aver pianificato l’attentato “per vendicare le sue due figlie morte nel Mediterraneo” e perché “se muoiono gli africani è colpa di Salvini e Di Maio”. 

Ma ovviamente questa non è la parte più grave del tweet di Bottura, il quale prosegue con nonchalance trasformando il reato di sequestro di persona di 51 bambini e di tentata strage con aggravante di terrorismo (queste le accuse contestate dalla Procura) in un incidente, un “autista squilibrato che crea code sulla Paullese”.

La minimizzazione di quello che può essere considerato il primo vero attentato in suolo italiano – fortunatamente risoltosi senza vittime – ha fatto non molto scalpore online. In molti hanno commentato sui social chiedendo a Bottura cosa ci trovi da ironizzare o minimizzare, dato che su quel bus potevano esserci i figli di tutti. Tanta la rabbia social per chi cerca di fare spicciola ironia su fatti così gravi, cercando disperatamente di attirare l’attenzione. 

Quindi le urla dei ragazzini che si sentono nel video sono solo per le code sulla Paullese?!” commenta una utente.
“Chissà se legare 51 bambini e tenerli contro la loro volontà sarà considerato sequestro di persona?” si domanda un altro.
Questo Luca Bottura non prova una briciola di vergogna immagino. Capace di sputare sulla vita di 51 bambini… che per lui perdono rilevanza, il senegalese ha solo creato code, non ha fatto niente di male, per questo signore” commenta un altro. 

Non pago, Bottura ha continuato ad ironizzare su quella che, evidentemente, gli è parsa una situazione divertente, sulla quale fosse possibile scherzare. “Ma quindi il traffico dopo era scorrevole? No, perché se ho sbagliato rettifico” twitta ancora, sempre con l’hastagh immancabile #SanDonatoMilanese. 

Il gesto di un “autista distratto che provoca code e rallentamenti” diventa però un attentato non appena Bottura viene a conoscenza del fatto che il ragazzino che ha chiamato i carabinieri non è italiano, bensì straniero. “Il bambino che ha dato l’allarme a San Donato Milanese si chiama Rami. Adesso quei maledetti vengono anche a rubarci gli atti di eroismo” twitta Bottura. Laurea honoris causa in strumentalizzazione e voli pindarici. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!