Al Bano chiede di essere cancellato dalla black list ucraina: “Sono un uomo di pace”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:55
Al Bano
Al Bano

Attraverso le pagine del settimanale “Dipiù”, Al Bano Carrisi chiede di essere cancellato dalla black list ucraina.

Come vi abbiamo raccontato attraverso questo post, il Ministro della cultura ucraino ha deciso di inserire Al Bano Carrisi in una lista di individui considerati “minacciosi” per la sicurezza nazionale. Il cantate di Cellino San Marco che, com’era prevedibile che fosse, ha preso molto male tale decisione, ha deciso , a sua volta, di passare per le vie legali e, attraverso le pagine del nuovo numero del settimanale “Dipiù”, torna a parlare della questione, definendosi un “uomo di pace”:

“Mi sono sentito trattato come un terrorista, ma io sono un uomo di pace e porto la pace, è questo che voglio spiegare”.

Al Bano ha intenzione di andare fino in fondo, per risolvere la questione:

“Io vado fino in fondo per far togliere il mio nome da quella lista nera. Io sono legato al popolo ucraino, tra loro ho fans accaniti. Se le cose rimarranno così, non potrò più esibirmi nella tournée che era prevista in Ucraina alla fine di quest’anno”.

Al Bano: “I miei rapporti con Putin non sono mai andati oltre la semplice stretta di mano”

L’artista pugliese, del resto, specifica che i suoi rapporti con il presidente Putin non sono mai andati oltre la semplice stretta di mano. Putin è un grandissimo amante della canzone “Felicità” e lo ha incontrato, l’ultima volta, a Budapest. Insomma, solo cordialità, ma nessun rapporto personale. E ancora:

“Anche in Ucraina ho sempre avuto rapporti distensivi con i governi precedenti a questo. Io non mi esibisco in giro per il Mondo per distruggere questo o quel Paese”.

Maria Rita Gagliardi

Leggi
NewNotizie.it anche su Google News

Segui NewNotizie su
Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!