Video shock sui delfini dal Giappone: anche loro hanno istinti suicidi?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:03

Da un acquario che si trova in Giappone arriva un video shock sui delfini: i mammiferi sono volontariamente usciti dall’acqua e si sono messi a piangere. Potrebbe trattarsi di un istinto suicida

Un fermo immagine estrapolato dal video

Un video girato nell’acquario giapponese Umi Kirara Aquarium sta facendo il giro del mondo e sta impressionando milioni e milioni di persone. Ci troviamo molto vicini alla città di Nagasaki e qui i delfini hanno iniziato a indugiare in strani comportamenti. Uno di loro, infatti, è volontariamente uscito dalla sua vasca e per qualche minuto  rimasto fuori dall’acqua. Il mammifero, nel frattempo, ha anche iniziato a piangere ed è stato subito imitato da un altro delfino che si trova in vasca con lui. Secondo gli studiosi che hanno esaminato questo particolare comportamento potrebbe trattarsi di un istinto suicida.

Delfini shock in Giappone, gli animali escono dall’acqua e piangono

Sembrava una giornata come tante, all’Umi Kirara Aquarium, ed invece è accaduto qualcosa che nessuno poteva prevedere. Siamo in Giappone, vicino a Nagasaki, all’interno di un acquario che ospita numerose vasche e numerose specie di animali marini. Qui, qualche giorno fa, i delfini hanno dato vita a uno spettacolo inusuale, forse indice di un tragico e silenzioso malessere che potrebbe affliggere questi straordinari mammiferi. Ebbene, uno dei delfini sì è lanciato fuori dalla vasca e sulla superficie asciutta ha iniziato a contorcersi e a piangere. Sì, perché anche i delfini piangono: non materialmente, in quanto privi di ghiandole lacrimali, ma grazie a emissioni di suoni e lamenti. Diversi studi effettuati nel corso degli anni hanno svelato la loro capacità di provare dolore e di vivere persino un lutto quando un membro del loro gruppo viene a mancare. Il comportamento del delfino è stato imitato poco dopo da quello di un suo compagno di vasca. La straziante scena è andata avanti per circa un minuto.

Delfini shock in Giappone, gli esperti parlano di un potenziale istinto suicida

Il video che mostra lo sconvolgente comportamento tenuto dai delfini dell’Umi Kirara Aquarium è stato pubblicato dal Ric O’Barry Dolphin Project e pone un interrogativo che, in fondo, ci si è sempre posti in chiave etica sulla costituzione degli acquari: è giusto costringere alla reclusione specie animali abituate a vivere negli abissi degli oceani e a muoversi liberamente su lunghe distanze? Perché di questo si tratta, e cioè di una prigionia innaturale e forzata favorita per motivi di studi scientifici o di esigenze di spettacolo, compiuta non soltanto a danno dei delfini. Pare proprio (o almeno di questi gli studiosi sono convinti) che lo strano comportamento dei due delfini in questione potrebbe essere indice di un’insofferenza arrecata dallo stress del vivere in vasca. Si tratta di atti di autolesionismo. “I delfini sono esseri complessi e senzienti. La cattività non può rispettare i loro bisogni fisici e comportamentali. Ci sono stati casi di delfini che, in cattività, hanno addirittura smesso volutamente di respirare“, ha spiegato Valentina Braccia, la biologa di Creature del mare. Così i delfini, praticando l’auto-asfissia, arrivano a suicidarsi.

(Fonte: Dagospia)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!