Home Notizie di Calcio e Calciatori

Guardalinee donna insultata da giornalista, per lui sospensione da parte dell’Odg Campania

CONDIVIDI

Sergio Vessicchio, giornalista campano, è stato sospeso dopo i commenti sessisti rivolti ieri all’indirizzo della guardalinee Annalisa Moccia

Un fermo immagine estrapolato dal video

Ancora polemiche sessiste nel mondo del calcio. Dopo l’eclatante caso che è costato due settimane di sospensione comminate dalla Rai all’ex campione Fulvio Collovati, un giornalista è stato sospeso dall’Odg Campania per aver indiscriminatamente attaccato una guardalinee per il semplice fatto, appunto, di essersi trovato di fronte una donna. A quanto pare, non si è trattato del primo episodio sessista imputato al cronista e adesso gli sarà contestata anche la recidiva.

Guardalinee donna insultata da giornalista, Sergio Vessicchio sospeso

E’ uno schifo vedere le donne venire a fare gli arbitri in un campionato in cui le società spendono centinaia di migliaia di euro, è una barzelletta della Federazione una cosa del genere“. Sergio Vessicchio, giornalista di Agropoli che ieri ha condotto una telecronaca calcistica per la televisione locale CanaleCinqueTV, ha espresso in questi termini– bollati come vergognosi da Cosimo Sibilia, il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti- la sua contrarietà alla presenza in campo della guardalinee Annalisa Moccia, della sezione di Nola. Perché? Perché è una donna. Secondo Vessicchio, incaricato di commentare l’incontro di calcio che si è disputato ad Agropoli (Salerno) tra le squadre del Sant’Angelo e di Agropoli, “E’ uno schifo, una cosa impresentabile per un campo di calcio“. Immediate le reazioni indignate non solo dell’Ordine di Giornalisti che lo ha sospeso ma anche del popolo social che ha visto il video in cui si sente chiaramente il commento sessista del giornalista.

Guardalinee donna insultata da giornalista, le dichiarazioni del Presidente Odg Campania Lucarelli

Il giornalista di Agropoli che ha deriso in diretta durante una partita di calcio una donna assistente dell’arbitro è stato sospeso dall’Ordine dei giornalisti della Campania per precedenti atti grazie all’ottimo lavoro del nostro Consiglio di disciplina“. Così Ottavio Lucarelli, Presidente dell’Odg Campania, sui gravi fatti avvenuti nel corso della telecronaca dell’incontro calcistico tra il Sant’Angelo e l’Agropoli. Il giornalista sospeso verrà anche indagato per il suo comportamento recidivo, proprio su impulso di Lucarelli: Sergio Vessicchio era già stato sospeso, in precedenza, per undici mesi. Il comportamento di Vessicchio  stato condannato anche da Cosimo Sibilia e da Marcello Nicchi (Presidente dell’Aia)

Guardalinee donna insultata da giornalista, la difesa di Sergio Vessicchio

Mi rendo conto di avere usato degli attributi forti, per questo chiedo totalmente scusa, anche perché ritengo che le donne abbiano un’intelligenza straordinaria. Il mio attacco era alla Figc e non verso le donne. Chiedo scusa a loro ed ulteriormente ad Annalisa Moccia. La cosa è stata travisata e strumentalizzata a tutti i livelli. Ho sbagliato e ho fatto una stupidaggine. Mi sono espresso male; non sono sessista e le farei governare il mondo. Ero in diretta e non potevo subito riparare. Mi sono accorto subito di aver detto una cavolata e ne pagherò le conseguenze. Le donne arbitro sono statisticamente meglio degli uomini. Non volevo creare nessun pandemonio. Non sono razzista, sono per l’integrazione a 360 gradi. Ho attaccato il sistema e la Federazione. Ho sbagliato i modi nell’esprimere il mio pensiero“. Sergio Vessicchio, ai microfoni di Radio CRC, si è spiegato utilizzando queste parole e sottolineando di essersi spiegato male.

(Fonte: La Repubblica.it)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram