L’audio su Buzzi (Mafia Capitale) che imbarazza Zingaretti, indagato per falsa testimonianza

L’audio su Buzzi, Mafia Capitale che imbarazza Zingaretti, indagato per falsa testimonianzaL’audio su Mafia Capitale e Zingaretti 

Dopo la trionfante passerella di Nicola Zingaretti, neo-eletto segretario del PD, a Che tempo che fa da Fazio, torna in circolazione un video di pochi minuti che imbarazza fortemente il segretario. Si tratta di un video che concerne la testimonianza resa da Zingaretti al processo di Mafia Capitale, e per la quale attualmente il segretario è sotto inchiesta per falsa testimonianza. 

Nel processo a Massimo Carminati e Salvatore Buzzi, i due re delle cooperative rosse condannati per mafia che gestivano l’accoglienza sporca facendo affari sugli immigrati, Zingaretti ammetteva di conoscere Buzzi e di essere stato finanziato da lui. “Da lui ebbi un finanziamento di 5mila euro durante la campagna elettorale per le Regionali del 2013. La raccolta era aperta a tanti e raggiunse quasi un milione di euro. È tutto regolarmente documentato agli atti” disse Zingaretti. 

Indagine per falsa testimonianza 

Il Giornale scrive che nel file audio “si sente Zingaretti ammettere di aver ricevuto finanziamenti da Buzzi, parla di un editore «amico» a cui la Provincia ha dato diverse migliaia di euro e della famigerata gara per il bando del Cup, vinta da un imprenditore che guarda caso aveva finanziato lo stesso Zingaretti”. Tuttavia Zingaretti esclude frequentazioni con Buzzi: “Buzzi l’ho conosciuto 15-20 anni fa come presidente di una cooperativa sociale. Ma non ho mai avuto frequentazioni con lui”. 

Finora Zingaretti si è districato brillantemente fra le accuse giudiziarie, scampando a quella di corruzione per una mazzetta che avrebbe dovuto finanziarie la sua campagna elettorale, nonché una indagine su turbativa d’asta per la gestione della gara per il servizio del CUP. Archiviate entrambe le ipotesi, Zingaretti era stato trascinato nella storia di Mafia Capitale dallo stesso Buzzi. Tuttavia i pur ammessi contatti di Zingaretti con Buzzi secondo i PM non erano sufficienti per poterlo accusare di qualcosa. 

I giudici che condannarono Buzzi e Carminati hanno accusato Zingaretti di falsa testimonianza, quando fu sentito dagli avvocati difensori di Buzzi come testimone a favore della difesa. Secondo i giudizi Zingaretti, nell’ambito del processo Roma Capitale, “ha reso testimonianza (richiesta dalla difesa di Buzzi) escludendo radicalmente e con indignazione qualunque contatto con chiunque per la gara Cup, di cui si sarebbe occupato solo a livello di indirizzo politico nella fase della programmazione. E tuttavia tali dichiarazioni non risultano convincenti”. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram