73enne con cranio fratturato dalla polizia, Macron: “Le auguro di essere più saggia” 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:50

73enne con cranio fratturato dalla polizia, Macron choc: “Le auguro di essere più saggia” Macron e la 73enne col cranio fratturato 

Fanno infuriare ancora di più la Francia le parole di Emmanuel Macron, presidente francese, rivolte ad una 73enne ferita dalla polizia a Nizza. 

La 73enne Genevieve Legay, esponente locale dell’associazione ATTAC, attivista pacifista, era in piazza a Nizza sabato scorso assieme ai gilet gialli durante una manifestazione pacifica. La polizia ha caricato i manifestanti facendo cadere a terra anche l’anziana donna, che ha sbattuto con violenza la testa e che ha riportato diversi traumi cranici ed ematomi.

La donna è stata subito ricoverata in gravi condizioni ma non è in pericolo di vita e la sua famiglia ha promesso di sporgere denuncia contro la polizia. Intanto la Procura locale ha aperto un’inchiesta per chiarire le responsabilità della polizia nel ferimento della donna.

“Le auguro la saggezza” 

Le parole di Macron rivolte alla 73enne gettano ancora più benzina sul fuoco., augurando “una pronta guarigione e forse una forma di saggezza” alla donna ferita. “Le auguro di ristabilirsi al più presto e di uscire dall’ospedale, ed auguro tranquillità alla sua famiglia” comunica Macron al quotidiano Nice-Matin.

Aggiungendo: “Ma per essere tranquilli, bisogna avere un comportamento responsabile. Quando si è fragili e ci si può far spintonare, non si va nei luoghi dichiarati vietati”. Molti gilet gialli sono rimasti feriti dalla brutalità della polizia durante le cariche nelle città dove manifestavano. Le dichiarazioni di Macron rischiano di allontanare ancora di più una parte del popolo dal presidente meno popolare della storia francese.  

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!