Italia’s Got Talent, ESCLUSIVA alla comica Aurora Leone: “Frank Matano ha apprezzato la mia scrittura, voglio portare il mio monologo in tanti teatri”

Aurora Leone

Intervista alla giovane comica e finalista di ‘Italia’s Got Talent’

E’ stata una delle rivelazioni della nona e ultima edizione del popolare show di Sky (trasmesso anche su TV8) ‘Italia’s Got Talent’; ci riferiamo alla comica campana di appena 19 anni Aurora Leone, che abbiamo avuto modo di intervistare in ESCLUSIVA.

Ciao Aurora, ti sei piazzata al quinto posto dell’ultima edizione di ‘Italia’s Got Talent’: raccontaci cosa ti ha spinto a partecipare al noto talent show e quali erano le tue sensazioni una volta raggiunta la finale del programma…

Ciao Simone. Tutto nasce da un monologo che ho scritto e che sto portando in scena dal maggio 2018 intitolato ‘Quotidiana Mente – una famiglia a pretesto’. Un monologo, appunto, incentrato sulla quotidianità, raccontata con un taglio ironico. L’impatto con il pubblico è stato così positivo che mi ha spinto a fare un passo avanti provando ad ampliare la platea. Così ‘Italia’s Got Talent’ ha accolto la mia richiesta catapultandomi su un palco di fronte ad un pubblico nazionale: è stato sorprendente. Non avrei mai potuto immaginare all’inizio di questo percorso di arrivare ad esibirmi in finale su un palco così grande in diretta, guardata da milioni di telespettatori. È stata un’esperienza che mi ha messo alla prova e inevitabilmente mi ha fatta crescere.

Hai solo 19 anni ma appari come una cantastorie navigata: quali pensi siano i tuoi punti di forza?

Credo che il mio punto di forza sia la spontaneità. Parlo di contesti che ho vissuto attraverso la mia esperienza diretta (la famiglia, l’università) cercando di cogliere piccole cose in cui tutti possano rispecchiarsi. Forse aggiungerei la voglia di comunicare con il pubblico, è il motore che mi ha spinto sin dall’inizio a scrivere monologhi.

Intervista ad Aurora Leone di ‘Italia’s Got Talent’

Sei stata la beniamina di uno dei giudici del programma, Frank Matano: cosa pensi abbia colpito maggiormente di te il noto comico e attore campano?

Beh, in primo luogo Frank Matano ha una particolare affinità elettiva per il genere comico. Poi credo che delle mie esibizioni abbia apprezzato in particolar modo la scrittura: ha definito il mio modo di scrivere ‘ingiusto’ per una ragazza di 19 anni. Infine ha sottolineato più volte la capacità di stare sul palco.

Dopo questo importante traguardo, quali sono i traguardi che vuoi raggiungere?

Mi piacerebbe portare in scena il mio monologo in tanti teatri diversi, confrontandomi ogni volta con un pubblico nuovo. In ogni caso continuerò sempre a scrivere.

Svelaci come sei nella vita di tutti i giorni…

Nella vita di tutti i giorni non sono molto diversa dall’Aurora che sta sul palco, evito solo di indossare vestiti gialli.

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram