Stupro di gruppo a Catania, tra liti sui social e il rap di uno dei presunti colpevoli

tra liti sui social e il rap di uno dei presunti colpevoli
(Screenshot)

La pubblicazione della notizia riguardante l’arresto di 3 giovani catanesi accusati dello stupro di gruppo di una 19enne statunitense, ha scatenato gli utenti social che hanno preso di mira il profilo di uno dei tre.

I cittadini catanesi sono ancora sconvolti dall’aver appreso quanto successo lo scorso marzo ad una studentessa americana di 19 anni nella città etnea. La giovane è stata assalita da tre giovani catanesi, i quali l’hanno prima fatta ubriacare e poi l’hanno costretta a salire in un’auto per stuprarla a turno. Non contenti, i tre aggressori hanno anche filmato la riprovevole azione con uno smartphone. In seguito alla denuncia i tre ragazzi sono stati arrestati e temporaneamente incarcerati nella casa circondariale di Piazza Lanza. Il Gip ha convalidato lo stato di fermo e l’arresto e nei prossimi mesi dovranno difendersi dalle accuse di aggressione sessuale di gruppo.

Stupro di gruppo a Catania: uno dei presunti colpevoli viene preso di mira sui social

Come spesso capita in questi casi, la rabbia degli utenti social si manifesta sui profili dei presunti colpevoli. Andando a guardare il profilo di uno di loro è possibile leggere commenti di odio in cui la maggior parte degli utenti augura al ragazzo la morte: “Ti auguro la morte più dolorosa che tu possa fare. Essere immondo”, oppure “Un tumore al cervello sarebbe poco x te”, mentre la restante parte confida nella legge non scritta del carcere: “Domani la sveglia te la da zio tino e u zu janu ok. cosi capisci. Già ti aspettano a braccia aperte”.

Non manca nemmeno chi ironizza sulle motivazioni che avrebbero indotto il ragazzo a compiere un gesto simile (che ricordiamolo va provato in tribunale) quando si scopre che, come molti coetanei, il giovane ha una passione per il rap e ci sono anche video in cui canta: “Non capite… lui è un’artista”. Infine c’è chi si augura semplicemente che venga abbandonato da tutti quelli che lo conoscono, specialmente dalle ragazze: “Mi auguro che tutte le ragazze amiche di questo verme gli tolgano l’amicizia. Non hanno idea di cosa hanno rischiato”.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram