L’immigrato al cronista: “Ucciderei Salvini” e Vauro commenta: “Cosa c’è di strano?”, Porro risponde così / VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:52

Immigrato al cronista: “Ucciderei Salvini”

“Se dovessi uccidere qualcuno, ucciderei Salvini”. Queste sono le agghiaccianti parole di uno straniero intervistato da una giornalista per il programma Quarta Repubblica. Il servizio, questa volta, si incentra sull’immigrazione.

In particolare l’inviata è incaricata di scoprire come la pensano alcuni immigrati sulla questione del senegalese che ha sequestrato il bus e cercato di uccidere 51 ragazzini a San Donato Milanese. La giornalista si reca in periferia di Torino e intervista alcuni stranieri. Le risposte di alcuni degli immigrati sono davvero inquietanti. 

“Ora gli africani vogliono vendicarsi”

Uno di loro infatti, alla domanda di cosa si pensasse del tentativo di Sy di uccidere dei ragazzini, un immigrato risponde: “Io non potrei mai sequestrare bambini che non hanno colpe. Se dovessi uccidere qualcuno, ucciderei Salvini, o qualcuno di responsabile” commenta l’uomo, con la faccia oscurata.

La giornalista chiede ad un altro straniero: “Secondo te è vero che è colpa del governo italiano se la gente muore in mare?” e lo straniero risponde “Sì, ha ragione, quello è vero”. 

“Adesso gli africani, soprattutto quelli che vengono dal mare, vogliono vendicarsi”.
Salvini è meglio se se ne va” dice un altro immigrato, sempre con la faccia schermata su loro richiesta. “Perché vuole rovinare gli stranieri e rovinare gli italiani”.
“Sono in tanti a pensarla così?” chiede la giornalista ad un altro africano. “Tantissimi pensano così. Questo è problema di Salvini, sempre parla di migranti, migranti” dice un altro. “Però alcune problemi creano problemi”. 

Insomma, l’esito di una propaganda mediatica che ha cercato di riversare sul governo la colpa dell’immigrazione e delle tragedie in mare (nonostante i morti siano diminuiti grazie alla chiusura dei porti) si fa sentire. 

Vauro choc: “Che c’è di strano?”

Scioccante anche la reazione del vignettista Vauro, noto per le sue spesso esagerate vignette contro Salvini (l’ultima, sulla legittima difesa, mostra Salvini mentre si spara in testa). Vauro, presente in studio a Quarta Repubblica mentre il video veniva mandato in onda, commenta “Cosa c’è di strano?” scatenando l’ira del giornalista Nicola Porro. “Io lo trovo agghiacciante. Non si spara a Salvini, non si pensa. E se c’è un caz***e che prende in ostaggio 51 persone, caro Vauro, io lo metto in galera. E se qualcuno lo difende mi fa schifo. È un delinquente. Non c’è una giustificazione”. 

L’idea che ci siano anche sei, sette, otto persone in Italia che possano pensare quello che ho sentito in queste frasi” commenta Porro “lo trovo agghiacciante”. Il discorso di Porro è stato sottolineato da fragorosi applausi del pubblico. 

Il video 

"UCCIDEREI SALVINI" – LA RISPOSTA CHOC DI VAURO

A Torino: "Se dovessi uccidere qualcuno UCCIDEREI Salvini".Vauro risponde: "Cosa c'è di strano?"Questo signore non è normale…

Pubblicato da Matteo Salvini su Martedì 26 marzo 2019

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!