Concepita in seguito ad uno stupro e abbandonata. Ora salva i bambini “indesiderati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:42

monica kelsey Concepita in seguito ad uno stupro, ora salva i neonati indesiderati. 

E’ la storia di Monica Kelsey, una donna di 47 anni che all’incirca una decina di anni fa ha scoperto che sua madre era stata vittima di un brutale stupro, ma che nonostante tutto aveva deciso di portare a termine la gravidanza.

Monica è stata poi adottata da una famiglia cristiana, e solo dopo molto tempo ha compreso che la sua madre naturale aveva subito una violenza carnale dal suo papà. Uno shock tutt’altro che semplice da gestire.

Ma con il passare del tempo, Monica Kelsey ha capito quella che poteva essere la sua missione in questa vita.

Monica offre un’alternativa all’aborto

“Dopo un periodo di ricerca spirituale, ho smesso di arrovellarmi coi “perché” e ho deciso di mettere a fuoco il “come” – ha raccontato la donna – Mi sono fatta questa domanda: “Come posso accogliere il dono della vita che mi è stato dato e fare la differenza?””.

Per questo, Monica ha deciso di occuparsi a tempo pieno dei neonati abbandonati, fondando un’organizzazione no-profit chiamata “Safe Haven Boxes” che offre alle madri un’alternativa all’aborto, con la possibilità di svolgere un parto in ospedale completamente anonimo. Non a caso, il motto dell’organizzazione fondata da Monica Kelsey è “Nessuna vergogna, nessuna accusa, nessun nome”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram