Celtic-Rangers, rissa per le strade di Glasgow. Un uomo di 47 anni è gravissimo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:49

rissa glasgowUn uomo si trova ricoverato in condizioni critiche dopo i presunti scontri tra i tifosi del Celtic e quelli dei Rangers avvenuti a Glasgow, in Scozia.

L’aggressione, come rivelato dalla polizia, è stata già considerata come tentato omicidio.

I servizi di emergenza hanno soccorso tre uomini – 29, 30 e 47 anni – ritrovati con gravi ferite in una delle strade della capitale scozzese.

L’uomo di 47 anni sta lottando tra la vita e la morte all’ospedale di Glasgow, dove è stato subito trasportato. Il trentenne è in condizioni stabili ma è ancora ricoverato in ospedale, mentre il ventinovenne è stato dimesso: lo rivela il Daily Star Online.

L’ispettore investigativo Peter Crombie, che fa parte del più importante gruppo investigativo, ha dichiarato: “Attualmente stiamo studiando le immagini catturate dal sistema di videosorveglianza e stiamo parlando con coloro che erano nella zona in quel momento per provare a stabilire esattamente cosa sia successo”.

La pista “calcistica” pare quella più probabile

“Stiamo trattando l’aggressione al quarantatreenne come tentato omicidio – ha aggiunto Crombie – mentre le altre due sono ritenute gravi aggressioni”.

La polizia ha detto che è troppo presto per dire con certezza se l’accaduto è riconducibile a motivi calcistici, anche se attualmente sembra la pista più battuta: ieri si è infatti giocato l’Old Firm al Celtic Park, che ha visto la vittoria dei cattolici del Celtic sui protestanti dei Rangers (2-1).

“Potrebbero esserci anche altre persone coinvolte nell’accaduto che non si sono rivolti all’assistenza medica la scorsa notte – ha aggiunto Crombie – stiamo facendo un appello affinché si presentino e forniscano testimonianze preziose”.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram