Bimba di 4 anni muore a causa delle botte del compagno della madre: “Faceva i capricci”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:59

Bimba di 4 anni muore a causa delle botte del compagno della madre: “Faceva i capricci”Picchia a morte la figlia della compagna 

“Mi interrompeva mentre parlavo”. Con questa giustificazione un 24enne di San Bernardino, in California, Adam Hughes, ha ucciso a botte una bambina di 4 anni affetta dalla sindrome di Down. Il tutto perché la bambina non la smetteva di fare i capricci. L’uomo ha picchiato la piccola Kylee Willis, la figlia della compagna, perché la bambina non gli aveva obbedito e lo aveva interrotto mentre stava parlando. Questo è stato sufficiente per ridurla in fin di vita con le botte. 

L’ha picchiata e messa a letto 

La bambina è stata portata in ospedale ma le sue condizioni era talmente gravi che la bambina non è riuscita a farcela. Kylee, il giorno dell’aggressione, era da sola a casa della madre con il fidanzato. I due si conoscevano da tempo ma quella era la prima volta che il 24enne restava solo con la figlia della compagna e che avrebbe dovuto prendersi cura di lei. Ma non tutto è andato come previsto.

Un capriccio da parte della bambina ed il suo parlare hanno scatenato la folle ira del 24enne che prima l’ha picchiata e poi l’ha adagiata nel lettino. Dopo qualche ora è andato a controllarla e l’ha trovata nel lettino con le labbra blu e senza sensi. Ha chiamato la madre ma comunque non c’è stato nulla da fare per la bambina. Neppure l’intervento rapido dei soccorsi è servito a nulla. Il 24enne è stato incriminato per omicidio. 

Una tragedia che ricorda da vicino altri drammi simili.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram