Marcello Ascani, ESCLUSIVA al noto travel youtuber: “Shanghai il posto più affascinante, l’Italia è resistente all’innovazione”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:05

Ascani

Intervista al noto youtuber Marcello Ascani

Nel panorama social a livello nazionale ci sono tantissimi youtuber che ripercorrono con gli utenti i viaggi fatti intorno al mondo e le proprie esperienze vissute; ospite qui con noi in redazione oggi c’è Marcello Ascani, che col suo canale YouTube è riuscito ad attirare un numero altissimo di follower. In ESCLUSIVA ha risposto alle nostre domande.

Ciao Marcello, per prima cosa: è giusto definirti un travel blogger?

Non è corretto perché non ho un blog di viaggi, in realtà non ho neanche un blog! Si può dire che sono uno youtuber perché faccio video su Youtube (o vlogger in quanto faccio vlog). In ogni caso puoi chiamarmi anche travel blogger, le questioni di nomenclatura non mi premono.

Tantissimi utenti su YouTube sicuramente ti avranno chiesto il segreto del tuo successo e lo faremo anche noi, ma una volta per tutte ci sembra più giusto farti questa domanda: è possibile ancora oggi dal nulla diventare uno youtuber di successo che ti consenta di guadagnare un reddito mensile fisso?

Nessun segreto! E’ un problema che hanno molte persone che iniziano, quello di pensare che ci sia qualche segreto nascosto, quando invece basta fare video con costanza. Partire adesso è possibile e lo dimostrano tutti gli youtuber che nascono e crescono adesso.

Hai girato praticamente tutto il mondo e hai vissuto esperienze straordinarie e molto interessanti: c’è un viaggio o un’avventura che se potessi tornare indietro non rifaresti più? E il luogo che ti ha maggiormente affascinato?

Non riesco a pensare ad un viaggio che non rifarei, per ora mi sono piaciuti tutti, però tornassi indietro sfrutterei meglio alcuni viaggi per fare video più interessanti. Il luogo che mi ha maggiormente affascinato penso sia stato Shanghai, ma è impossibile decidere.

Marcello Ascani ci parla dei suoi numerosi viaggi documentati sul canale YouTube

Avendo visitato e vissuto seppur temporaneamente in diversi Paesi, come giudichi l’Italia dal punto di vista di un giovane che vuole mettere radici nel proprio territorio?

L’Italia ha lo svantaggio di essere in po’ resistente all’innovazione, però trovo Milano un polo abbastanza pratico per giovani imprenditori e liberi professionisti, l’unico problema è che gli affitti costano come New York!

Confessaci in anteprima qualcosa sui tuoi prossimi viaggi ed esperienze lavorative…

Mi piacerebbe scappare un po’ a Bali e fare anche un esperienza a Londra ma non ho organizzato nulla per ora, devo rimanere un po’ a casa per rimettermi in pari con i video!

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!