Nomadi aggrediscono una troupe della Rai, è accaduto durante un servizio su una discarica abusiva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:41

Due giornaliste del Tgr Rai Toscana stavano girando un servizio su una discarica abusiva quando sono state minacciate da tre donne nomadi. È accaduto a Prato

Un fermo immagine estrapolato dal video dell’aggressione

Due giornaliste Rai, al lavoro per il Tgr Rai Toscana, hanno sporto denuncia presso la Questura di Prato (Toscana) in merito all’aggressione di cui oggi, in mattinata, sono rimaste vittime. Le due donne, di nome Giulia Baldi e Daniela Pecar, stavano realizzando un servizio su una discarica abusiva quando sono state raggiunte e picchiate da tre donne che vivono in un vicino campo nomadi. Alle tre viene ora contestato il reato di violenza privata e percosse.

Giornaliste Rai aggredite da donne nomadi, accade in una discarica abusiva alla periferia di Prato

Giulia Baldi e Daniela Pecar sono le due giornaliste Rai che, durante la realizzazione di un servizio in merito a una discarica abusiva esistente alla periferia della cittadina toscana di Prato, sono state aggredite da tre donne rom. Il servizio, che sarebbe dovuto andare in onda sul Tgr Rai Toscana, ha scatenato l’ira delle donne che vivono in un campo nomadi che insiste nelle vicinanze del cimitero di Paperino, proprio dove si trova il luogo adibito a discarica. La discarica è stata sequestrata e di questo avrebbero dovuto parlare le due professioniste che invece sono state aggredite e picchiate da tre donne nomadi che avrebbero ferito anche alcune donne anziane che si trovavano lì in quel momento. Gli aggressori hanno anche cercato di sottrarre alle giornaliste la loro attrezzatura di lavoro. Giulia Baldi e Daniela Pecar hanno denunciato il fatto alla Questura di Prato, presentando come prova il video dell’aggressione.

Giornaliste Rai aggredite da donne nomadi, solidarietà alle due giornaliste Rai

Il lavoro giornalistico va sempre e comunque tutelato. Troppe volte gli operatori dell’informazione sono sottoposti a pressioni indebite che minano alla base una delle funzioni fondamentali della democrazia“: così il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi sull’aggressione avvenuta questa mattina a Prato. Moltissimi altri commenti di solidarietà e di condanna per questo atto di violenza sono giunti dal Sindaco di Prato Matteo Biffoni, dal Sindaco di Firenze Dario Nardella, dalla redazione del Tgr Rai Toscana, dall’ Associazione Stampa Toscana e ovviamente dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana. Il sindaco di Prato ha spiegato, inoltre, che le tre donne non vivono in realtà in un campo nomadi ma in “insediamenti su cui siamo intervenuti più volte”.

Giornaliste Rai aggredite da donne nomadi, Matteo Salvini promette presto uno sgombero

Alle giornaliste Rai aggredite a Prato è giunto inoltre, tramite Facebook, tutto il sostegno del Ministro dell’Interno. Matteo Salvini ha anche fatto una promessa: “Aggressione di un gruppo di Rom a una troupe della Rai, solidarietà ai giornalisti. Mi impegno ad essere presto a Prato per fare lo sgombero e mettere ordine.

(Fonte: La Repubblica.it)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!