Riserve auree, ESCLUSIVA Sen. Zaffini (FdI): “M5S, Lega e PD hanno preferito schierarsi coi banchieri”

Zaffini

Abbiamo intervistato il Sen. Zaffini di ‘Fratelli d’Italia’

Buongiorno Senatore Zaffini, per quanto riguarda il recente tema sulle riserve auree discusso ieri in Senato lei ha affermato che il Governo si divide anche sotto questo aspetto e c’è molta confusione nella maggioranza: può esprimerci qual è il suo punto di vista sulla questione e qual è lo scenario che auspica?

Il Sen. Zaffini sulle riserve auree e Bankitalia

Grazie a ‘Fratelli d’Italia’ ieri è stato possibile portare in Aula un tema, che apparentemente può sembrare troppo tecnico ma che invece è importantissimo: la proprietà dell’oro degli italiani detenuto, conservato, presso la Banca d’Italia. Il voto di ieri non ha risolto i dubbi, perchè la mozione di M5S e Lega in realtà continua ad alimentare l’equivoco visto che lascia al governo la soluzione senza neanche dettare tempi e modi. Governo che, tra l’altro, ha già risposto in maniera erronea sul tema affermando nel corso di un question time che la proprietà dell’oro è di Bankitalia e non dello Stato e quindi degli italiani. Niente di più falso, visto che non esiste alcun atto che lo attesti. Per noi questo è inaccettabile e rappresenta una truffa ai danni degli italiani, che sono gli unici a detenere la titolarità delle riserve auree. Ieri il Parlamento aveva l’occasione per uscire da questo equivoco, approvando la nostra mozione che chiedeva un atto normativo per attestare una volta per tutte che l’oro è della Patria e quindi degli italiani. Invece M5S, Lega e Pd hanno preferito schierarsi con i banchieri. Ma la battaglia di Fratelli d’Italia non si ferma qui!

Simone Ciloni

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram