Stupro sulla Circumvesuviana, liberato anche il terzo sospetto. “Non c’è prova del dissenso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:42

Stupro sulla Circumvesuviana, liberato anche il terzo sospetto. "Non c'è prova del dissenso"Circumvesuviana, liberato anche il terzo sospetto

Anche il terzo sospetto per lo stupro della 24enne sulla Circumvesuviana è stato liberato. Secondo le toghe, in effetti, “Non è raggiunta, allo stato degli atti, la soglia della gravità in ordine al dissenso alla consumazione dei rapporti”. Non è stato accertato quindi il dissenso della ragazza all’atto sessuale, di conseguenza non sussiste quella gravità richiesta per mantenere in carcere i tre sospetti. 

I giudici hanno così motivato la decisione. “I due indagati escono insieme alla ragazza perfettamente ricomposta nel vestiario, con il cellulare in mano e la borsa a tracolla in condizioni di apparente tranquillità” si legge nell’ordinanza del riesame. “L’atteggiamento della giovane, soprattutto nei momenti successivi a quella che è stata denunciata come un’efferata violenta sessuale di gruppo appare, a chiunque esamini il filmato, in totale contrasto con un’esperienza di elevata traumaticità e drammaticità vissuta pochi attimi prima. Finendo per screditare anche l’eventualità di un dissenso sopravvenuto nel corso del rapporto”. Insomma, per i giudici non è credibile che il rapporto fosse non consenziente. 

Le parole del legale della vittima

“La decisione del Riesame apre nuovi scenari che la Procura valuterà e se ci sono margini per ricorrere contro il provvedimento sono sicuro che lo farà. Per il momento mi preoccupo delle condizioni di salute della mia assistita, che fisicamente ma soprattutto moralmente è distrutta” ha commentato il legale della 24enne che ha accusato di essere stata violentata. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram