Anziana venne uccisa a bottigliate per 400 euro, per i suoi assassini chiesti 8 e 12 anni. Il figlio: “Vergogna”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:54

Anziana venne uccisa a bottigliate per 400 euro, ai suoi assassini 8 e 12 anni. Il figlio: “Vergogna”Uccisero un’anziana, pene lievi per due stranieri

Una donna anziana uccisa a colpi di bottiglia per poterle rapinare la somma di 400 euro. Due richieste di condanne da parte del PM a soli 8 e 12 anni per i suoi assassini, troppo pochi secondo il figlio della vittima.

La tragedia di Mirella Ansaloni, la donna di Finale Ligure uccisa a 79 anni nel maggio 2017 per una rapina da parte di due giovani marocchini, torna a far discutere. 

I fatti e l’omicidio 

Quel giorno di maggio del 2017 i due assassini, due ventenni di origine marocchina di nome Hamza Driouch e Lamsid Ayoud, entrano in casa della donna con una scusa. Chiedono solo un bicchiere d’acqua, ma quando sono in casa colpiscono la vittima con una bottiglia di vetro. Poi prendono 400 euro e fuggono via. 

I due sono stati processati, Hamza per omicidio volontario, rapina e calunnia, e rischia 12 anni. Il suo complice non ha partecipato al delitto e ne rischia otto. Secondo il figlio della vittima, però, son troppo pochi. 

“Stiamo parlando di un omicidio, non di una rapina. È una vergogna e io stesso in questo momento, mi vergogno di essere italiano” commenta Simone Benati, il figlio della vittima. “Con la buona condotta nel giro di poco saranno fuori. In un caso così, che già è in abbreviato, un buonismo del genere lo escluderei. Nessuno mi ridarà mai mia madre, la speranza, visto che il processo non è ancora concluso, è che la decisione del giudice alla fine sia differente da queste richieste” ha sostenuto. “Abbiamo un bel da dire sul fatto che siano giovani e che non si meritino vent’anni in carcere… Eppure non si sono fatti molti scrupoli a rapinare una povera anziana; così come non ci hanno pensato due volte ad ammazzarla” ripete l’uomo.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram