La surfista nuota e raccoglie plastica nell’Oceano: ecco il video (da riflessione) che arriva da Bali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:13

Il video girato dalla surfista inglese Rebecca Gillmore nelle acque che bagnano Bali sta facendo scalpore. Si torna a parlare, ancora una volta, di inquinamento

La surfista anglosassone Rebecca Gillmore ha fatto un’esperienza molto forte nuotando nelle acque dell’Oceano Pacifico, poco al largo dell’isola di Bali. La donna si è messa a nuotare e man mano che proseguiva nella sua attività acquatica ha raccolto sulla sua tavola di surf tutta la spazzatura gettata in acqua e che ha incontrato sul suo cammino. La Gillmore ha girato un video che adesso sta facendo il giro del web. Torna, prepotente, il discorso relativo all’inquinamento e allo smaltimento dei rifiuti umani che stanno infestando i mare e soffocando la fauna marina.

La surfista nuota e raccoglie plastica nell’Oceano, Bali assediata dai rifiuti

A Rebecca Gillmore, per sua esplicita ammissione, è sembrato di surfare all’interno di una zuppa di plastica e non nelle acque cristalline che dovrebbero circondare un paradiso turistico quale è l’isola di Bali. La surfista, originaria della Gran Bretagna, lo scorso 10 Marzo si è ritrovata a girare un video che non racconta di una bella esperienza di sport a contatto con mare e natura. Tutt’altro: il tema ricorrente è quello dei rifiuti che stanno distruggendo il nostro pianeta. Sempre più ricorrenti, tra le altre di questo genere, sono le notizie che ci parlano di animali acquatici rinvenuti morti per aver ingerito rifiuti o per esservi rimasti intrappolati. Così, mentre surfava, Rebecca Gillmore si è ripresa mentre con le mani raccattava tutti i rifiuti che riusciva a intercettare in acqua, poggiandoli di volta in volta sulla sua tavola. Alla fine, lei stessa ha deciso di condividere il video sui social.

La surfista nuota e raccoglie plastica nell’Oceano, Rebecca Gillmore: “Una sensazione molto brutta”

C’erano buste, rasoi, bottiglie, bicchieri: tutto in plastica. Alcuni oggetti dovevano essere in acqua da molto tempo dato che erano scoloriti“, e ancora “E’ stata una sensazione molto brutta, un posto così bello distrutto con così tanta leggerezza dall’uomo“. Queste le dichiarazioni rilasciate dalla surfista Rebecca Gillmore, suo malgrado testimone della mole di plastica e di rifiuti che infestano le acque di Bali (e non solo di quella zona del pianeta Terra). E per restare in tema di inquinamento, proprio ieri abbiamo parlato di Our Planet: il documentario in otto puntate di Netflix dedicato agli animali e alla loro vita  all’interno di habitat che si stanno modificando a causa dei del cambiamento climatico (qui il nostro articolo di approfondimento).

(Immagine di repertorio)

(Fonte: La Repubblica.it)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram