Francia, arrestati due uomini “radicalizzati” e noti alla polizia: progettavano strage in un asilo 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:21

Francia, arrestati due uomini “radicalizzati” e noti alla polizia: progettavano strage in un asilo Progettavano strage in asilo, arrestati 

Progettavano una strage e miravano a colpire i bambini. Due uomini sono stati arrestati in Francia, la notizia è stata rivelata solo poco tempo fa ma è del 29 marzo. Secondo BFM TV, due uomini sono indagati e sottoposti a detenzione provvisoria per ‘associazione terroristica criminale’. Secondo le fonti, i due stavano progettando un attentato in Francia ed in particolare volevano colpire una ‘scuola o funzionari di polizia’. 

Si tratta di due giovani – ignota la nazionalità – nati nel 1998, fermati il 25 marzo dopo tre giorni dall’apertura di una inchiesta a loro carico da parte dell’intelligence francese. Quattro giorni dopo i due sono stati iscritti nel registro degli indagati. I due, secondo i siti francesi, erano già noti agli 007 locali per ‘radicalizzazione’. 

Moltissimi attentati sventati in Europa 

Uno dei due, dichiaratosi ammiratore del terrorista Mohamed Merah, aveva progettato di procurarsi delle armi. Quando è stato arrestato ha ammesso che effettivamente stavano organizzando un attentato e che lo scopo era colpire i bambini di una scuola, prender degli ostaggi e uccidere alcuni di loro. Secondo FranceInfo il sospettato principale avrebbe qualche problema psichiatrico. Il secondo uomo per ora è accusato di complicità nei propositi terroristi del primo. 

Il numero degli attentati sventati in Europa è davvero alto. Spesso l’opinione pubblica non ne viene neppure informata, oppure alla notizia si dedica solo un trafiletto di giornale. Il presidente Putin ha sostenuto il 16 marzo che “il numero di atti terroristici prevenuti dalle forze di sicurezza resta elevato, circa 20 all’anno” a partire dal 2016.

Dalla nascita dell’ISIS, sarebbero 138 gli attentati evitati in Occidente, in Gran Bretagna 25 dal 2013, in Francia 51 dalla strage di Charlie Hebdo. La maggior parte passa sotto silenzio. 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!