Rispondi al telefono e non guidi per 2 mesi: ecco tutte le novità del codice della strada

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:19

Ecco le novità del Codice della StradaIl nuovo codice della strada è pronto e presto verrà discusso nella Camere. Tra le principali novità inasprimenti delle pene e delle sanzioni amministrative per le infrazione, specie per chi parla al telefono.

Tra le novità più attese del nuovo codice della strada si attendevano delle norme che permettessero l’innalzamento del limite di velocità nelle autostrade a più corsie o la possibilità per i ciclisti di andare anche contromano. Nessuna delle due novità è stata introdotta nel testo base, dove figurano principalmente degli inasprimenti di pene e multe per le infrazioni.

L’intento del governo è quello di richiamare alla responsabilità stradale i cittadini italiani, cercano, tramite pene severe, di ridurre il numero (purtroppo sempre cospicuo) di incidenti letali. Per i più resti al rispetto delle regole dunque si profilano multe salatissime e anche provvedimenti di sospensione della patente di guida, ma vediamo il tutto nel dettaglio.

Codice della Strada: multe e sospensione della patente per chi usa dispositivi elettronici mentre guida

Una delle cause maggiori di incidente negli ultimi anni è l’utilizzo dello smartphone alla guida. Per evitare che gli automobilisti si distraggano e stacchino le mani dal volante, dunque, è stata innalzata la multa per chi viene colto ad utilizzare strumenti elettronici mentre è in marcia: la multa ora va dai 422 ai 1697 euro (prima andava dai 167 ai 467) ed è previsto anche il ritiro della patente per 2 mesi. Una volta scontata la pena e pagata la multa se l’automobilista viene beccato una seconda volta dovrà pagare una multa ancora più salata – dai 644 ai 2588 euro- e subirà una sospensione della patente fino a 3 mesi ed un taglio sulla stessa di 10 punti.

Nel testo si punta a contrastare anche le altre cause principali di incidenti, ovvero la guida sotto effetto di alcol e di sostanze psicotrope: sono previsti adesso maggiori controlli per le strade e la presenza di laboratori di analisi della saliva mobili che permettano di ottenere risultati immediati. I controlli saranno fatti a campione e chiunque si rifiuti di sottoporvisi rischia una multa che va dai 422 ai 1697 euro.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!