Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Sparatoria contro due Carabinieri nel foggiano, morto un Maresciallo: arrestato l’assassino

CONDIVIDI

Il Maresciallo dei Carabinieri Vincenzo Carlo Di Gennaro, in forze presso la caserma di Cagnano Varano, è stato ucciso in una sparatoria. Ferito anche un collega di 23 anni. Preso l’assassino

Due carabinieri, intervenuti per la segnalazione di una lite in famiglia, sono rimasti coinvolti in una sparatoria. Uno dei due militari è rimasto ucciso, mentre il suo collega, più giovane, è rimasto ferito. Autore della sparatoria è il pregiudicato 64enne Giuseppe Papantuono: l’uomo è stato tratto in arresto. La vittima è il Maresciallo Vincenzo Carlo Di Gennaro, 47 anni, in forze a Cagnano Varano, il centro abitato in Provincia di Foggia in cui si  verificata la tragedia. Per la morte di Di Gennaro e il ferimento del collega sono arrivati molti messaggi di supporto da parte delle massime cariche dello Stato.

Sparatoria contro due Carabinieri nel foggiano, l’omicida già segnalato agli inquirenti per droga

Giuseppe Papantuono è il pregiudicato 64enne che ha freddato a colpi di pistola il Maresciallo Vincenzo Carlo Di Gennaro. È accaduto nella piazza principale del centro pugliese di Cagnano di Varano e Di Gennaro, insieme a un suo collega di 23 anni, aveva preso una vettura di servizio per recarsi sul luogo in cui- secondo una segnalazione– stava avvenendo una grave lite familiare. Giunti sul posto, i due sono stati raggiunti a piedi da Papantuono che ha sparato ai militari con una calibro 9 mentre questi erano ancora in macchina: entrambi sono rimasti feriti, ma il Maresciallo è poi deceduto in ospedale per la gravità delle ferite riportate. Il pregiudicato, già noto alle autorità, qualche giorno fa aveva subito una perquisizione per droga. Altre testate riportano una versione un po’ diversa dei fatti, e cioè che l’omicida si sarebbe trovato a bordo di un’automobile fermata a un posto di blocco. In queste ore verrà, comunque, accertata l’esatta dinamica dei fatti.

Sparatoria contro due Carabinieri nel foggiano: il cordoglio di Mattarella, Conte, Di Maio e Salvini

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e i Ministri Matteo Salvini e Luigi di Maio hanno espresso il loro cordoglio per la morte del Maresciallo Vincenzo Carlo di Gennaro e per il ferimento del suo giovane collega. Luigi Di Maio ha promesso che dopo quest’atto, compiuto di fatto contro lo Stato, ci sarà una reazione. Al pensiero espresso da Di Maio fa eco quello di Salvini, che ha parlato di maggior sicurezza per le Forze dell’Ordine e ha promesso il suo impegno per  non far uscire più di prigione l’omicida. Sergio Mattarella, in una lettera inviata al Comandante Giovanni Nistri, ha espresso profondo dolore per la scomparsa del Maresciallo e la sua solidale vicinanza. Giuseppe Conte, presente all’inaugurazione dell’Anno Accademico al Politecnico di Bari, ha chiesto un minuto di silenzio.

(Fonte: TGCOM24)

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore